Per Zf la Next generation mobility non si riduce a un mero slogan e allo Iaa di Hannover si vedranno i sistemi e-drive di prossima generazione per veicoli industriali e la piattaforma digitale di orchestrazione della flotta basata sull’Intelligenza Artificiale.

Lo “steer-by-wire” di ZF nell’ottica della  Next generation mobility

Secondo Friedrichshafen, con la dimostrazione del suo primo sistema steer-by-wire per autovetture, ZF si pone all’avanguardia nel settore con il suo ampio portafoglio di tecnologie ‘by-wire’. In occasione di un evento internazionale, ZF ha presentato la sua avanzata tecnologia steer-by-wire per l’assale anteriore.

E I VEICOLI COMMERCIALI? ANCHE LI’, “SIMPLY THE BEST…”

 «Il nuovo sistema di sterzo completamente elettrico di ZF è all’avanguardia nella tecnologia by-wire e la nostra gamma completa di prodotti pone il Gruppo in una posizione straordinaria per raggiungere il controllo by-wire completamente automatizzato dei veicoli in un contesto altamente competitivo» ha dichiarato Wolf-Henning Scheider, Ceo di ZF, in carica ancora per qualche mese, quando sarà sostituito da Holger Klein.  

Wolf-Henning Scheider, la voce del Ceo

«Le nostre divisioni operano in stretta collaborazione, ottimizzando i vantaggi del trasferimento reciproco di tecnologie. La nuova tecnologia steer-by-wire di ZF costituisce un prerequisito importante per l’automazione avanzata delle autovetture e, in linea con il nostro principio guida ‘develop once, deploy anywhere’ (sviluppare una volta, utilizzare ovunque), sarà applicata anche all’automazione dei veicoli commerciali e industriali» ha aggiunto Scheider. 

La tecnologia steer-by-wire trasmette i comandi del conducente al sistema sterzante interamente attraverso segnali elettrici, eliminando il collegamento meccanico tra il volante e l’assale anteriore. Si prevede che in futuro la tecnologia by-wire svolgerà un ruolo sempre più fondamentale in tutti gli aspetti del controllo del movimento del veicolo – in senso longitudinale, trasversale e verticale. Per una tecnologia a prova di futuro, il software di nuova generazione che supporta gli attuatori by-wire può essere aggiornato over-the-air in qualsiasi momento. ZF si è già aggiudicata diverse commesse da parte di clienti importanti per il nuovo sistema steer-by-wire. 

Una bella scossa

«La tendenza verso veicoli automatizzati, connessi ed elettrificati rappresenta un enorme impegno in termini di costi per gli Oem. Con la nostra vasta gamma di soluzioni integrate, ZF offre ai clienti l’opportunità di essere all’avanguardia nella tecnologia, riducendo al contempo gli sforzi di sviluppo» ha dichiarato Wilhelm Rehm, membro del Consiglio di Amministrazione di ZF e responsabile per la Divisione Commercial Vehicle Solutions, la Tecnologia Industriale e la Gestione dei Materiali. 

CeTrax 2

Presentato in anteprima mondiale, CeTrax 2 è la trazione elettrica integrata e modulare di ZF per i veicoli industriali. Il nuovo sistema coniuga un rapporto peso/potenza favorevole con un design compatto e altamente integrato. Ciò consente una potenza elevata e costante di 360 chilowatt e una migliore efficienza grazie ai cambi power shift. È inoltre caratterizzato da tecnologie di alto livello, tra cui il design a forcina dello statore, un sistema di raffreddamento innovativo e un inverter al carburo di silicio, derivati dal know-how di ZF nelle autovetture. La produzione di serie con un costruttore di veicoli a livello globale inizierà il prossimo anno. Combinando perfettamente tecnologie intelligenti e sistemi di controllo sia per veicoli industriali sia per rimorchi, ZF si colloca in una posizione privilegiata per adottare un approccio globale alla sostenibilità. Equipaggiando autocarri e semirimorchi innovativi con un pacchetto delle sue più recenti tecnologie legate alla sicurezza e all’efficienza, ZF sta anche dimostrando come il suo approccio globale al veicolo rappresenti un passo significativo verso l’obiettivo ‘zero incidenti’ perseguito dal settore e un’efficienza di livello superiore.

ZF Next generation mobility

 

In primo piano

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

ZF ha prodotto due milioni di motori elettrici

ZF ha raggiunto il traguardo dei due milioni di motori elettrici prodotti. L’azienda tecnologica fornisce ai costruttori automotive motori elettrici per diverse tipologie di veicoli, dagli assali ibridi ed elettrici per le autovetture elettriche fino alle unità elettriche centrali per i veicoli comm...

Con Iveco e Nikola, la flotta del Gruppo Smet è sempre più green

Prosegue l’impegno del Gruppo Smet per la definizione di un nuovo paradigma, più sostenibile ed efficiente, nel mondo del trasporto: a breve faranno infatti il loro ingresso in flotta i veicoli elettrici Nikola Tre Bev, innovativi e altamente tecnologici, nati dalla partnership tra Iveco e Nikola Co...