ZF annuncia l’avvio della sua nuova divisione Commercial Vehicle Solutions (Cvs), operativa dal 1° gennaio 2022 e l’acquisto di una quota della società di software Apex.AI. Il Gruppo ZF dimostra così di non fermare le proprie strategie nonostante la pandemia. La nuova divisione Cvs raccoglie in sé le competenze di ZF nel settore e accelererà in modo significativo le soluzioni per un trasporto sicuro, sostenibile e digitalizzato. La nuova divisione riunisce le due divisioni di ZF, la Commercial Vehicle Technology e la Commercial Vehicle Control Systems, quest’ultima formatasi nel maggio 2020 a seguito dell’acquisizione di Wabco da parte di ZF. 

“Con la nuova divisione Cvs, ZF si posiziona come il fornitore più grande al mondo di componenti e sistemi per il settore dei veicoli commerciali e industriali. Grazie al nostro ampio posizionamento tecnologico e alla presenza globale nei mercati, siamo in grado di offrire ai clienti le soluzioni chiave di cui hanno bisogno per trasformare il loro portafoglio prodotti da un’unica fonte. Sfruttando la nostra presenza in ogni regione, offriamo vantaggi significativi e la prossimità al cliente ai costruttori di camion, autobus e rimorchi, così come alle flotte, indipendentemente da dove si trovino nel mondo” afferma Wilhelm Rehm, Member of the ZF Board of Management con responsabilità della nuova divisione, che occupa circa 25.000 dipendenti, dislocati in 61 strutture di 28 Paesi. 

 ZF acquisisce una quota di Apex.AI

Negli stessi giorni in cui veniva comunicato l’avvio della nuova divisione Commercial Vehicle Solutions, ZF ha acquisitouna partecipazione del 5 per cento nella società di software Apex.AI. Oltre al supporto finanziario, ZF svilupperà anche soluzioni software basate sul meta-sistema operativo Apex.OS. “Sulla base di Apex.OS, possiamo offrire ai nostri clienti un’ulteriore opzione ZF Middleware”, ha affermato Nico Hartmann, capo dello ZF Global Software Center. “Questa soluzione è certificata secondo i più elevati standard di sicurezza funzionale per autovetture e veicoli commerciali. Pertanto, offriamo ai nostri clienti un’alternativa ad Autosar Adaptive”.

In primo piano

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Man Energy Solutions riorganizza il consiglio di amministrazione

A partire dal 1° gennaio ci saranno modifiche all’Executive Board di Man Energy Solutions SE: Gunnar Stiesch assumerà il dipartimento Technology, che in precedenza era guidato dal Ceo Uwe Lauber in un duplice ruolo, ed entrerà a far parte del board come nuovo Chief Technology Officer.
News

ZF ha prodotto due milioni di motori elettrici

ZF ha raggiunto il traguardo dei due milioni di motori elettrici prodotti. L’azienda tecnologica fornisce ai costruttori automotive motori elettrici per diverse tipologie di veicoli, dagli assali ibridi ed elettrici per le autovetture elettriche fino alle unità elettriche centrali per i veicoli comm...