Weycor è un costruttore sconosciuto a molti. Ma quando si parla di Atlas Weyhausen, invece, i ricordi affiorano subito. Il classico colore arancione e il marchio Atlas, ancora oggi attivo negli escavatori idraulici, collocano subito Weycor in un percorso storico ben preciso. Che oggi vede il marchio continuare una tradizione di alta tecnologia legata alla trasmissione idrostatica. Proseguendo nel solco di un Dna tedesco che ha visto la presenza di molti grandi produttori di pale gommate con questa fondamentale caratteristica.

L’attuale gamma di Weycor è suddivisa in due grandi linee di prodotti: pale gommate e compattatori tandem e combinati. Due gamme che coprono il mercato per soddisfare la domanda predominante in queste due categorie merceologiche, tenendo conto soprattutto, nel caso delle pale gommate, che i mercati di riferimento per Weycor sono quello tedesco e francese, paesi dove le pale gommate sono una presenza costante in qualsiasi cantiere con ampia presenza di modelli compatti e medi. Ed è proprio in quel range che si concentra Weycor.

Weycor AR680, al top della gamma del produttore

Le pale gommate del produttore hanno le iniziali contrassegnate dalle due lettere AR, acronimo che sta per Atlas Radlader che tradotto dal tedesco significa Atlas pala gommata. Una gamma di pale attualmente segmentata in quattro classi di peso e, ovviamente, prestazioni. Al vertice abbiamo la Classe Xxl (come definita da Weycor) che comprende cinque modelli. Con l’AR680 sul gradino più alto, con un peso operativo di 14.800 kg, una potenza di 160 kW (218 CV) e una capacità standard della benna di 3,00 m3.

L’architettura di base incorpora uno schema convenzionale utilizzato dalla stragrande maggioranza dei produttori, con l’unità di raffreddamento situata nella zona posteriore della macchina. Weycor punta su elementi fondamentali che contraddistinguono il comunemente noto “made in Germany” e che si possono riassumere in un alto livello qualitativo in cui comfort di guida, semplicità d’uso e contenuti “da intenditori” possono fare la differenza nell’uso quotidiano.

Weycor
Weycor AR680, alimentato da Deutz Tcd6.1 L6

Deutz al servizio dell’idraulica di Weycor

Weycor AR680 è alimentato da un Deutz Tcd6.1 L6 Stage V. Si tratta di un 6 cilindri in linea da 6,1 litri che eroga 160 kW (218 CV) a 2.000 giri/min. La coppia massima di 900 Nm è disponibile a 1.450 giri/min. È molto interessante che 145 kW (197 CV) di potenza siano già disponibili a quel regime. E Weycor punta proprio su questa flessibilità per ottimizzare sia la marcia su strada che le regolazioni del sistema idraulico.

Il Deutz Tcd6.1 L6 Stage V utilizza il modulo Dvert brevettato che include Scr e Dpf in un unico elemento. Il sistema di iniezione è costituito dal Deutz Common-Rail (Dcr) e dal regolatore elettronico del motore (Emr4). Grazie ad un collegamento continuo tra i vari elementi del sistema, consente una forte efficienza in termini di carburante, ottimizzando il funzionamento del motore. Ciò si basa sulle effettive esigenze operative del sistema idraulico Weycor AR680.  

In primo piano

Fpt Industrial supporta la Biennale di Venezia

Fpt Industrial conferma il proprio impegno nell’ambito della sostenibilità attraverso l’arte contemporanea diventando Sponsor Tecnico del Padiglione Italia alla 59a Esposizione Internazionale d’Arte - La Biennale di Venezia.

WM Technics: tra terra e ghiaccio

Da oltre trent’anni WM Ice Technics sviluppa e produce macchine di alta qualità per la lavorazione del ghiaccio. In tempi più recenti, sotto il marchio di WM Agri Technics, ha avviato la progettazione e costruzione di mini trattori per vigneti terrazzati

Macchine edili autonome al bauma 2022

Lo sviluppo di macchine edili autonome è attualmente tra gli obiettivi principali sia dei produttori che degli istituti di ricerca. Molti aspetti di questo argomento saranno ripresi al bauma, che si svolgerà a Monaco di Baviera dal 24 al 30 ottobre 2022.

Articoli correlati

Il Gruppo Bcs al Caspian Agro in Azerbaijan

Dal 18 al 20 maggio, il Gruppo Bcs ha presentato a Baku i propri motocoltivatori nel corso del forum Caspian Agro, dedicato alla produzione e alle tecnologie agricole. Il focus dell’azienda sarà la gamma PowerSafe

Cummins: da Darlington alla Corea del Sud

Ricorderete che a gennaio Cummins ha rivelato di aver prodotto il suo 1,5 milionesimo motore di fascia media, un B5.9, nella fabbrica di Darlington. Da allora, il team di Darlington ha monitorato i progressi del suo ormai “famoso” motore e ha stimato che ha viaggiato per oltre 5.400 miglia da Darlin...