Westport Fuel Systems ha annunciato l’accordo per l’acquisizione di Stako tramite una transazione del valore di 5 milioni di euro.

Chi è Stako

Con sede in Polonia, Stako produce serbatoi Gpl per l’automotive, sia nel canale Oem che in quello aftermarket, grazie ad una rete mondiale di distributori. Stako ha avviato l’attività negli Anni 60 producendo caldaie, serbatoi e contenitori in pressione. L’attuale gamma prodotti comprende oltre 1.000 modelli di serbatoi Gpl. Negli ultimi 30 anni, l’azienda ha fornito serbatoi ai principali produttori di automobili in tutto il mondo, tra cui VW, Renault, Fiat, Hyundai, Opel, Ford, Maruti Suzuki e molti altri.

Con quasi 27 milioni di veicoli alimentati nel mondo, il Gpl è oggi il carburante alternativo più utilizzato su scala globale, anche grazie al risparmio economico che consente rispetto a benzina e diesel.

Westport Fuel Systems commenta l’acquisizione di Stako

«L’acquisizione di Stako rappresenta un passo fondamentale per la nostra capacità di fornire sistemi di alimentazione completamente integrati. In quanto leader globale nei sistemi di alimentazione alternativi, siamo ora nella posizione di offrire una gamma di soluzioni di alto profilo ai principali Oem, su scala mondiale», ha affermato David M. Johnson, Ceo di Westport Fuel Systems. «Il Gpl e il bioGpl – rispetto a diesel e benzina – emettono meno CO2 ed inquinanti come gli ossidi di azoto; inoltre, facilitano la transizione a combustibili di minor impatto ambientale, in particolare nei mercati emergenti, ove l’offerta di Gpl e gli investimenti nelle relative infrastrutture sono rilevanti».

In primo piano

Yanmar all’opera per un futuro sostenibile

Con il motto "A Sustainable Future", un futuro sostenibile, Yanmar sta intraprendendo una serie di attività alla ricerca di una società decarbonizzata, dallo sviluppo di nuove fonti di energia al raggiungimento delle emissioni zero dalla sua sede centrale, lo Yanmar Flying-Y building.
News

Articoli correlati

Zf ci mette un freno

Zf presenta OnGuardMax, sistema per la frenata di emergenza di veicoli commerciali e industriali, che avverte l’autista di collisioni imminenti con veicoli in movimento, stazionari e con pedoni e, se necessario, può portare il veicolo a fermarsi completamente in modo autonomo. Zf annuncia anche il l...