IAT 6 novembre 1200x120

Wärtsilä in the Usa: monitoraggio dei sistemi di accumulo di energia

Wärtsilä in the Usa. Nessun richiamo a un brani iconico di Springsteen, bensì un modo per sintetizzare il racconto di alcuni importanti progetti che riguardano l’ambito stazionario negli Stati Uniti. Infatti, attraverso la piattaforma Gems, Wärtsilä è in grado di monitorare e ottimizzare i sistemi di accumulo di energia di Duke Energy, una importante holding di energia elettrica negli Stati Uniti.

La piattaforma di gestione avanzata dell’energia Gems di Wärtsilä sarà implementata in tutti i siti di stoccaggio delle batterie e degli impianti solari esistenti e pianificati in sei diverse aree di distribuzione dell’energia.

Wärtsilä e Duke Energy, il dettaglio dei progetti negli Usa

Vi riportiamo le dichiarazioni di Wärtsilä.

«I progetti includono i siti Duke Energy ad Asheville (8,8 MW/8,8 MWh) e Hot Springs (4 MW/4 MWh con un sistema di generazione solare da 3MWdc/2MWacMW). Saranno parte del programma di modernizzazione della rete da 2 miliardi di dollari dell’utility nel North Carolina occidentale. Così come il progetto di Duke Energy Crane (4,95 MW/5 MWh) a Crane, Indiana.

La piattaforma Gems di Wärtsilä effettua il controllo e la protezione in tempo reale, revenue stacking e le capacità di visibilità della flotta.

Gems permetterà alle strutture del North Carolina di smistare energia, fornire energia di backup e bilanciare la rete locale. Allo stesso tempo, introdurrà più energia pulita nel territorio di servizio di Duke Energy».

Il sistema Gems come fonte di dati

Wärtsilä in the Usa

«Duke Energy utilizza in particolare il Gems Fleet Director e il Gems Power Plant Controller. Li utilizza per monitorare, valutare e ottimizzare le implementazioni in più regioni in tempo reale. Come? Integrando Gems come fonte di dati per i loro algoritmi e le loro analisi specializzate.

Il sistema Gems sarà customizzato per le implementazioni di Duke Energy in modo da aumentare la resilienza della rete nei siti che richiedono il backup dell’accumulo di energia e per facilitare, in ultima analisi, il primo ingresso nel mercato dei gestori di sistema indipendenti del Midcontinent», ha dichiarato Andrew Tang, Vice Presidente Energy Storage and Optimization di Wärtsilä Energy.

Si prevede che i tre siti del progetto di stoccaggio saranno in funzione tra la fine del 2020 e il 2021.

2020-10-12T16:32:02+02:008 Ottobre 2020|Categorie: STAZIONARI|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio