FPT Industrial

L’impegno (decennale) di Vanzetti Engineering per la sostenibilità

‘Sulla strada della sostenibilità’. Questo è lo slogan scelto da Vanzetti Engineering per comunicare l’impegno dell’azienda cuneese per lo sviluppo e la diffusione di carburanti alternativi per autotrazione (qui un nostro post di qualche mese fa). Parliamo in particolare del gas naturale liquefatto (Gnl) per cui Vanzetti Engineering ha dato un contributo importante, a partire dal 2010 – dieci anni fa, non a caso – con la realizzazione della prima stazione di rifornimento pilota Lng/L-Cng in Italia a Villafalletto, in provincia di Cuneo (qui sotto, nella foto). Per proseguire poi con un percorso che ha gradualmente spostato il focus dell’azienda sulla progettazione e produzione di pompe criogeniche.

Vanzetti Engineering sostenibilità

Vanzetti Engineering per la sostenibilità: i diversi settori applicativi

Noi ne abbiamo già parlato, raccontando – con l’aiuto degli specialisti di Vanzetti Engineering – l’importanza delle pompe criogeniche in applicazioni nautiche, così come in contesti più prettamente industriali. Alla ricerca di una soluzione sostenibile ma soprattutto pronta per settori diversi, quindi non soltanto per l’autotrasporto.

Più nel dettaglio, le pompe criogeniche si differenziano tra centrifughe, alternative e centrifughe sommerse a seconda dei ruoli a cui sono riferite: dai trasferimenti di Gnl alla rigassificazione. Vanzetti Engineering realizza, inoltre, vaporizzatori ambientali, qualora necessari nel processo (come ad esempio per le stazioni di rifornimento Lng, L-Cng), a corredo delle forniture delle proprie pompe.

Vanzetti e il Gnl

Pompa criogenica alternativa serie VT-3

Stazioni di rifornimento L-Cng

Da Vanzetti spiegano come funziona una stazione di rifornimento L-Cng e qual è il ruolo dell’azienda, oggi, in progetti del genere. Il gas naturale liquefatto viene stoccato in un serbatoio criogenico, che alimenta la pompa alternativa ad alta pressione. Il gas naturale liquefatto compresso viene pompato attraverso un vaporizzatore ambientale che lo riscalda per trasformarlo in gas naturale compresso (Cng). Per completare il processo, il Cng viene stoccato in buffer gassoso, pronto per il rifornimento dei veicoli.

Per questo tipo di stazioni, la fornitura proposta da Vanzetti Engineering consiste in: pompa alternativa a pistoni modello VT1 con capacità di circa 800 Nm3/h (oppure due pompe per raddoppiare la portata), con motore elettrico da 30 chilowatt installato; vaporizzatore ambientale ad alta pressione per rigassificare il GNL; gruppo di carica a freddo per ottimizzare la temperatura del gas naturale compresso e l’efficienza dello stoccaggio gassoso (opzionale); vaporizzatore ambientale per gli sfiati e gli spurghi; pannello di distribuzione e sicurezza per proteggere i componenti non criogenici a valle del vaporizzatore da temperature troppo basse e pressioni eccessive; quadro elettrico di controllo (opzionale) con accesso remoto per monitoraggio via web.

2020-09-14T10:57:37+02:0014 Settembre 2020|Categorie: COMPONENTI, PRIMO PIANO|Tag: , , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio