kubota

Con la nuova serie Hdm, che va ad affiancare la serie Hgm già esistente, Vanzetti Engineering completa la propria gamma di pompe criogeniche centrifughe a bordo. Grazie a questo ampliamento di gamma, Vanzetti Engineering è ora in grado di rispondere ad ogni tipo di esigenza per il carico e scarico di autocisterne mobili.

La pompa criogenica centrifuga a bordo di camion-cisterna ha la funzione di trasferire il Gnl dal camion al serbatoio della stazione di rifornimento, permettendo di compensare il differenziale di pressione esistente tra il tank che viene caricato e la cisterna del mezzo pesante. Le pompe della serie Hdm (Hydraulic Direct Motor), a differenza di quelle Hgm (Hydraulic Gearbox Motor), dispongono di motore idraulico ad attacco diretto essendo prive di gearbox. Questa caratteristica permette di limitare i costi, senza rinunciare alle prestazioni. Le nuove pompe Hdm hanno una struttura particolarmente robusta e offrono una velocità operativa massima di 7500 giri al minuto, con una portata massima di 320 litri al minuto.

Questa nuova tipologia di pompa, che include i modelli Hdm 185 e Hdm 200, offre importanti vantaggi: il peso ridotto permette di massimizzare il payload e la particolare compattezza ne consente l’installazione anche in spazi limitati.

L’introduzione di questa nuova serie permette a Vanzetti Engineering di essere ancora più competitiva sul mercato, offrendo una tipologia aggiuntiva di pompe criogeniche centrifughe a bordo di camion-cisterna che trasportano Gnl alle stazioni di rifornimento”, spiega Luca Gazzera, Lng industrial & automotive sales manager di Vanzetti Engineering. “Con la nuova serie Hdm riusciamo a rispondere anche alle esigenze di chi necessita di una soluzione cost-effective, mantenendo però l’elevato livello di performance e affidabilità che da sempre caratterizza tutti i prodotti di Vanzetti Engineering.

Le pompe Hdm rappresentano una soluzione ideale per: scarico rimorchi stradali, stoccaggio/iso-container (carico e scarico); operazioni di processo e di backup in applicazioni per l’industria petrolchimica; applicazioni speciali con prevalenza e portata differenti in base alle necessità del cliente.

In primo piano

La gamma Volvo Penta si amplia con le soluzioni D13

Volvo Penta ha ampliato la sua gamma marina Imo Tier III con nuove soluzioni D13, a dimostrazione dell’impegno dell’azienda a superare le migliori pratiche odierne, innovando allo stesso tempo le tecnologie future.

Tessari Energia e il biometano. REPowerEU

Asso di briscola? È la domanda che si pongono in tanti, riferita al biometano e al bio-Gnl, dopo che la Commissione Europea ha indicato il metano di origine rinnovabile, cioè derivato dalla fermentazione delle biomasse, come un tassello fondamentale del mosaico dell’indipendenza energetica. Abbiamo ...

Volkswagen Group dà il via al riciclo delle batterie

Pochi giorni fa a Salzgitter Volkswagen Group Components ha attivato il primo impianto del Gruppo per il riciclo delle batterie delle auto elettriche. L’obiettivo è il recupero industrializzato di materie prime preziose e di arrivare a un tasso di riciclo superiore al 90 per cento.

Articoli correlati

ZF: il futuro delle applicazioni forestali

All’Elmia Wood di quest’anno a Jönköping, in Svezia, ZF presenta soluzioni di azionamento orientate al futuro per applicazioni forestali: la tecnologia cPower Cvt, per prestazioni più elevate e minor consumo di carburante, e i riduttori Redulus per le grandi trinciatrici.