DOTY 2020

Vanzetti, dove la parola criogenico è in italiano

Pompe criogeniche. La chiave di volta del Gnl

Pompe criogeniche

Pompa criogenica sommersa

Se digitate pompe criogeniche sui motori di ricerca uscirà probabilmente il nome di Vanzetti. Da quando le pompe criogeniche sono state sdoganate dal Legislatore, che ne ha consentito l’omologazione, la diffusione del gas naturale liquefatto ha ricevuto un’accelerazione esponenziale. Se le applicazioni si sono limitate, in una prima fase, alle navi commerciali (per esempio, bulk carrier, Ro-Ro e, addirittura, su scafi per la navigazione interna – VEDI IL CASO DELLO SPINTORE CONCEPITO DA ROBERT ALLAN E MTU), successivamente si sono diffuse a macchia d’olio tra i camion, GUIDATI DALLA VOLATA DI IVECO, con lo Stralis prima e l’S-Way dopo. Gnl per truck che gode oltretutto del beneplacito dell’Unione Europea (vedi progetto Lng Blue Corridors). In Italia si viaggia (pardon, si viaggiava, prima dell’uragano Covid-19) verso il centinaio di stazioni di rifornimento. E non finisce qui. Sull’onda dello stimolo agli impianti di micro-liquefazione le ipotesi di installazione sono proliferate. Autobus interurbani, per esempio (LEGGETE QUI L’INTERVISTA AD ANDREA BOTTAZZI DI TPER), e anche applicazioni semi-stazionarie, come quelle per il drilling e il lifting. Decisamente più debole l’appeal nell’off-road, almeno per il momento.

All’interno della filiera del Gnl, a qualsiasi latitudine applicativa, ci sono alcuni passaggi ineludibili. Le pompe criogeniche sono uno di questi,  in qualsiasi fase di trasferimento del combustibile.

VW AUTO NAVIGA A GAS

Dice Vanzetti Engineering

A seguire alcuni estratti dal comunicato stampa di Vanzetti.

Unica azienda italiana attiva nella progettazione e realizzazione di pompe criogeniche per Gnl e gas industriali (Lin, Lox, Lar, med-LOX), con la propria gamma di prodotti Vanzetti Engineering è in grado di coprire le applicazioni a valle della filiera Gnl.

Inaugurato nel 2015 a Cavallerleone, in provincia di Cuneo, il nuovo stabilimento di oltre 10.000 m2 di Vanzetti Engineering ospita i reparti di produzione delle pompe criogeniche centrifughe, sommerse, alternative e relativi skid. Le attuali politiche energetiche puntano sull’ascesa del Gnl e Vanzetti Engineering, con la sua decennale specializzazione tecnica nel settore, è uno dei principali protagonisti in grado di sostenere lo sviluppo verso la riduzione dei prodotti petroliferi a favore del gas naturale. Grazie alle proprie competenze acquisite negli anni, Vanzetti Engineering ha sviluppato una gamma completa di pompe e componenti criogenici per i suoi principali settori di business: Navale, Autotrazione e Industriale. Le soluzioni di Vanzetti Engineering vengono utilizzate in numerose tipologie di applicazioni, tra i quali:

Le applicazioni delle pompe criogeniche

  • sistemi di alimentazione per motori marini e di rifornimento navi.
  • Stazioni di rifornimento Gnl / L-Cng.
  • Sistemi di travaso da rimorchi stradali e serbatoi fissi.
  • Stazioni satellite con alimentazione e supporto alla rete di gasdotti, inclusi impianti di generazione energia elettrica.
  • Riempimento di bombole di gas dell’aria (azoto, argon, ossigeno) in media e alta per applicazioni industriali, alimentari e medicali.
Pompe criogeniche

Quartier generale di Vanzetti Engineering, a Cavallerleone, in provincia di Cuneo

Oggi sono più di 50 le stazioni di rifornimento in Europa e circa 40 in Italia. In ambito navale, in pochi anni, Vanzetti Engineering ha fornito le proprie pompe sommerse e alternative per oltre 50 navi, con progetti che annoverano alcuni tra i più noti costruttori di navi da crociera e trasporto merci del mondo.

IVECO, SCANIA E IL GNL SU STRADA

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio