Un’eco italiana: Asphaltica e Verona. Se si parla della città scaligera e la si associa al calendario fieristico è immediato il riferimento al Samoter. Scrollate fino alla fine dell’articolo e troverete l’ultimo aggiornamento sull’accoppiata con il Marmomac. A seguire le ultimissime da Verona in merito ad Asphaltica.

Un'eco italiana. Asphaltica
Asphaltica 2017

Un’eco italiana: Asphaltica si terrà dal 20 al 22 ottobre

Dopo il rinvio nel 2020 a causa della situazione sanitaria, Asphaltica torna a Veronafiere nel 2021. E lo fa con una manifestazione in presenza e sicura, in programma da mercoledì 20 a venerdì 22 ottobre. Il salone di riferimento per tecnologie e soluzioni per pavimentazioni stradali, sicurezza e infrastrutture è organizzato da Veronafiere, in partnership con SITEB – Strade Italiane e Bitumi, l’associazione nazionale di riferimento per il settore. Una filiera, quella legata al mondo del bitume, che in Italia vale oltre 2 miliardi di euro, con 400 impianti e 35mila addetti diretti che arrivano a 500mila, considerando l’indotto. Asphaltica si terrà nel padiglione 4 della Fiera di Verona, con un’ampia area esterna per l’esposizione dei grandi macchinari e degli impianti di produzione del conglomerato bituminoso. La priorità resta garantire lo svolgimento dell’evento in sicurezza grazie al protocollo safetybusiness sviluppato da Veronafiere e validato dal Comitato tecnico scientifico nazionale, dalle autorità sanitarie e da Aefi, l’associazione italiana che riunisce gli organizzatori di fiere”.

Ipaf anch’io

Restiamo in un ambiente attiguo a quello del Samoter, con qualche affinità elettiva con Asphaltica. Parliamo di sollevamento, che ha pur sempre la strada come luogo d’elezione. Ipaf ha comunicato che “la situazione di incertezza e di preoccupazione in cui versiamo a causa del COVID ci ha costretto a ripensare al nostro evento IPAF ANCH’IO, inizialmente programmato per il 26 maggio pv, e siamo giunti alla decisione di rimandare l’appuntamento al maggio 2022. Tra l’altro, lo spirito, il nome e il format aggregativo con cui nacque l’evento nell’ormai lontano autunno 2017 non ci permette neppure di prevederne una versione digitale: IPAF ANCH’IO è e rimarrà un evento dalla forte connotazione ‘fisica’ e proprio per questo vi rimandiamo al maggio 2022”.

In Sicilia il biometano dà veramente una mano…

La Regione Sicilia ha in cantiere l’esenzione dal pagamento dei pedaggi autostradali per i veicoli alimentati a biocarburante. E ha visto pure la luce un impianto di biometano liquefatto. È intervenuto in merito Edoardo Bonaccorsi, Amministratore di Assoro Biometano, che ha realizzato l’impianto in provincia di Enna: «La Valle del Dittaino, dove è stato realizzato l’impianto, è sede di filiere sostenibili fin dagli Anni 70. Senza la presenza di questi produttori e del loro approccio pionieristico, non sarebbe stato possibile realizzare il primo impianto di produzione di bio-GNL in sud Italia e diventare protagonisti di un’inversione di tendenza. La Sicilia, infatti, farà da modello e traino per le altre regioni italiane».

 

In primo piano

Articoli correlati

Man Energy Solutions e il Gnl

Man Energy Solutions spinge sul Gnl. In Grecia, con un impianto di liquefazione, in Corea con la fornitura di 10 B&W 7G80ME-GI Mk9.5 dual-fuel

Un’eco italiana: AB e il trasporto

Ab si lancia con il Biometano per l'autotrazione. E su strada vi raccontiamo delle bombole del gas, di transizione green, mobilità sostenibile e Pnrr