kubota

Ufi Filters annuncia un importante ampliamento della propria organizzazione con la creazione di una nuova business unit dedicata ai sistemi di Thermal Management. La Thermal Management Business Unit sarà operativamente flessibile e indipendente e potrà avvantaggiarsi di un team di Ricerca e Sviluppo dedicato, con base in Italia, presso l’Ufi Innovation Center di Ala di Trento. 

Grazie alla nuova divisione, Ufi Filters dimostra un forte impegno nell’indirizzare l’attuale fase di cambiamento dell’industria automobilistica verso l’elettrificazione dei veicoli. In questo modo, l’azienda intende implementare ulteriori innovazioni tecnologiche in modo rapido, per soddisfare al meglio i requisiti di prodotti altamente performanti richiesti dal mercato. 

La nuova Thermal Management Business Unit sarà guidata da Ivano Cordioli. Laureato in Ingegneria Meccanica e con un master Emba, Cordioli vanta quindici anni di esperienza nel Gruppo, dove ha ricoperto incarichi di crescente responsabilità da Project Engineer, a Business Developer Director, fino alla nomina a capo della nuova divisione. 

Rinaldo Facchini, Amministratore Delegato del Gruppo Ufi Filters, afferma: “La crescente elettrificazione dei veicoli ci porta a focalizzarci maggiormente su questo segmento, spingendoci quindi alla creazione di un team dedicato a uno dei fattori chiave per i veicoli elettrici, la gestione termica. È con grande piacere che affido questo incarico a Ivano Cordioli, che vanta una lunga e comprovata esperienza in Ufi Filters nel portare innovazione direttamente al Cliente di Primo Equipaggiamento”. 

Il Gruppo Ufi Filters è presente nel settore degli scambiatori di calore per l’automotive Oem dal 2010. In particolare, l’investimento in ricerca e innovazione ha portato alla specializzazione nel design, sviluppo e produzione di scambiatori di calore in alluminio prodotti mediante brasatura a vuoto e raffreddati ad acqua. Questo processo permette di ottenere un prodotto più robusto, efficiente e pulito rispetto ai tradizionali sistemi in acciaio.

UFI Filters nella gestione termica

Oggi il Gruppo Ufi fornisce sette linee di prodotti dedicate alla gestione termica. Sono caratterizzati da prodotti sofisticati dal radiatore dell’olio motore autonomo o integrato (per veicoli a combustione), il radiatore dell’olio della trasmissione e il condensatore raffreddato a liquido (sia per veicoli a combustione, ibridi ed elettrici), il refrigeratore della batteria e il riscaldatore della batteria del liquido di raffreddamento o il valvola di flusso del liquido di raffreddamento (per veicoli ibridi ed elettrici) fino allo scambiatore di calore per assali elettrici per veicoli elettrici che può essere fornito come scambiatore di calore singolo o come modulo integrato che riflette la gamma completa di capacità dell’azienda.

In primo piano

La gamma Volvo Penta si amplia con le soluzioni D13

Volvo Penta ha ampliato la sua gamma marina Imo Tier III con nuove soluzioni D13, a dimostrazione dell’impegno dell’azienda a superare le migliori pratiche odierne, innovando allo stesso tempo le tecnologie future.

Tessari Energia e il biometano. REPowerEU

Asso di briscola? È la domanda che si pongono in tanti, riferita al biometano e al bio-Gnl, dopo che la Commissione Europea ha indicato il metano di origine rinnovabile, cioè derivato dalla fermentazione delle biomasse, come un tassello fondamentale del mosaico dell’indipendenza energetica. Abbiamo ...

Volkswagen Group dà il via al riciclo delle batterie

Pochi giorni fa a Salzgitter Volkswagen Group Components ha attivato il primo impianto del Gruppo per il riciclo delle batterie delle auto elettriche. L’obiettivo è il recupero industrializzato di materie prime preziose e di arrivare a un tasso di riciclo superiore al 90 per cento.

Articoli correlati

ZF: il futuro delle applicazioni forestali

All’Elmia Wood di quest’anno a Jönköping, in Svezia, ZF presenta soluzioni di azionamento orientate al futuro per applicazioni forestali: la tecnologia cPower Cvt, per prestazioni più elevate e minor consumo di carburante, e i riduttori Redulus per le grandi trinciatrici.