TotalEnergies e Air Liquide stanno innovando per produrre e valorizzare idrogeno rinnovabile a basse emissioni di carbonio presso la piattaforma zero crude di Grandpuits. In base a un contratto a lungo termine che impegna TotalEnergies ad acquistare l’idrogeno prodotto per le esigenze della sua piattaforma, Air Liquide investirà oltre 130 milioni di euro nella costruzione e nel funzionamento di una nuova unità di produzione di idrogeno. Questa unità utilizzerà in parte il biogas della bioraffineria costruita da TotalEnergies e sarà fornita con la tecnologia di cattura del carbonio Cryocap TM di Air Liquide. Queste innovazioni consentiranno di evitare emissioni pari a 150.000 tonnellate di CO2 all’anno rispetto ai processi attuali. La bioraffineria di TotalEnergies utilizzerà l’idrogeno dell’unità per produrre carburante per aviazione sostenibile.

In linea con l’ambizione condivisa delle due società di arrivare a net zero entro il 2050, il progetto include innovazioni sostenibili e circolari:

  • La nuova unità di produzione di idrogeno, con una capacità produttiva di oltre 20.000 tonnellate all’anno, produrrà idrogeno in parte rinnovabile, grazie al riciclo del biogas residuo della bioraffineria di Grandpuits, in sostituzione del gas naturale normalmente utilizzato.
  • Questa unità sarà fornita con una tecnologia di cattura del carbonio, che le consentirà di contribuire a ridurre l’impronta di carbonio della piattaforma, catturando oltre 110.000 tonnellate di CO2 all’anno per il riutilizzo in applicazioni alimentari e industriali.
  • La maggior parte dell’idrogeno rinnovabile a basse emissioni di carbonio dell’unità sarà utilizzata dalla stessa bioraffineria per produrre carburante sostenibile per l’aviazione, ma potrebbe anche essere utilizzata per favorire la mobilità sostenibile nella regione dell’Ile-de-France. 

Riciclando il biogas prodotto dalla bioraffineria in idrogeno rinnovabile, questo progetto innovativo sfrutta appieno la conversione della raffineria di Grandpuits in una piattaforma zero greggio sfruttando il potenziale della biomassa, in particolare nella produzione di carburante per aviazione sostenibile”, ha dichiarato Bernard Pinatel, Presidente, Raffinazione e prodotti chimici, TotalEnergies. “In combinazione con la produzione di idrogeno a basse emissioni di carbonio e la cattura di CO2, questo progetto contribuisce all’ambizione di TotalEnergies di decarbonizzare tutto l’idrogeno utilizzato dalle sue raffinerie europee entro il 2030”.“Questo progetto innovativo è caratterizzato dalla combinazione di diverse soluzioni per produrre idrogeno rinnovabile e a basse emissioni di carbonio e contribuire alla decarbonizzazione del sito di Grandpuits di TotalEnergies. Offre inoltre l’opportunità di riciclare la CO2 come parte di un approccio di economia circolare, garantendone al contempo l’approvvigionamento per le applicazioni agroalimentari. Questo progetto illustra l’esperienza di Air Liquide nel lavorare con i suoi clienti su soluzioni personalizzate per aiutarli a ridurre la loro impronta di carbonio e partecipare attivamente alla lotta contro il riscaldamento globale. Fornisce un altro esempio del ruolo chiave che l’idrogeno svolgerà per avere successo nella transizione energetica”, ha aggiunto Pascal Vinet, Senior Vice President e membro del Comitato Esecutivo di Air Liquide, responsabile delle attività di Europe Industries.

In primo piano

Articoli correlati

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Deutz adotta codice dei diritti umani

Deutz ha adottato un codice dei diritti umani a livello di gruppo. Documenta la strategia di tolleranza zero dello specialista della guida verso l’abuso dei diritti umani universali, inalienabili e indivisibili.