IAT 6 novembre 1200x120

Texaco Delo 600 Adf: l’olio che non ama lo zolfo

La linea Texaco Delo 600 Adf di Chevron interviene al cuore di uno dei gangli strategici dei motori, dal IIB in poi: il cosiddetto Ats. Il sistema di post-trattamento prevede due dispositivi particolarmente esposti all’usura, Scr e Dpf. L’olio motore Delo 600 Adf interviene sulla prevenzione dei depositi di grafite e ‘fuliggine’ in generale all’interno del filtro antiparticolato.Texaco Delo 600 Adf

Texaco Delo 600 Adf: lunga vita al Dpf!

Entriamo nel dettaglio attingendo a piene mani dal comunicato ufficiale di Chevron.

“Texaco Delo 600 Adf con Omnimax, una tecnologia brevettata da Chevron. Il primo olio motore heavy-duty capace di ridurre drasticamente l’accumulo di fuliggine nei filtri Dpf. Garantisce una protezione eccezionale sia del motore che del sistema di emissioni.

Adatto per applicazioni on e off-highway, Texaco Delo 600 ADF ha tecnologia brevettata Omnimax di Chevron.

Contiene solo lo 0,4 % di ceneri solfatate, un quantitativo molto inferiore al limite dell’1 % stabilito da Api e Acea e adottato da molti degli oli motore heavy-duty attualmente in uso.

Questa nuova linea di prodotti, basata su un’innovativa tecnologia di additivazione, aiuta a ridurre drasticamente il tasso di intasamento del Dpf. Inoltre, ne prolunga la vita utile, grazie al minor numero di cicli di rigenerazione richiesti. E favorisce un risparmio di carburante del 3 % durante il ciclo di vita dell’attrezzatura.

Di seguito, le dichiarazioni di Rommel Atienza, Global Commercial Brand Manager di Chevron.

«L’aspetto negativo dei Dpf è che, per essere efficaci, hanno bisogno di una quantità di calore sufficiente a bruciare la fuliggine accumulata. Il che porta inevitabilmente a un maggior consumo di carburante. Tutto ciò ha un prezzo alto. Oltre al costo iniziale dei dispositivi e dei numerosi sensori e unità di dosaggio necessari per il funzionamento del Dpf, si aggiungono i costi operativi e di manutenzione.

Texaco Delo 600 Adf riduce significativamente il tasso di intasamento del Dpf prolungandone la vita utile fino a due volte e mezzo. Inoltre, offre la possibilità di risparmiare fino al 3% di carburante durante il ciclo di vita dell’attrezzatura. Il che si traduce in un notevole risparmio per i clienti

Il Dpf raccoglie fino al 98 % delle emissioni di particolato sotto forma di fuliggine e cenere, la maggior parte delle quali viene bruciata durante i tipici cicli di rigenerazione. Tuttavia, poiché la cenere è un materiale incombustibile derivato dagli additivi metallici presenti nei lubrificanti, nel tempo il Dpf si intasa, e i proprietari di attrezzature e di flotte sono costretti a mettere fuori servizio le unità, a sostenere costi di manutenzione aggiuntivi e a perdere produttività.

Se l’accumulo di fuliggine e cenere è eccessivo, la grande quantità di calore prodotta durante la rigenerazione può danneggiare il filtro antiparticolato, con conseguenti costi di diverse migliaia di euro per la sostituzione. L’intasamento del Dpf aumenta la contropressione sul motore e i cicli di rigenerazione, e di conseguenza il consumo di carburante.

È pur sempre un olio motore

Ma non si tratta solo della protezione del DPF. Texaco Delo 600 ADF soddisfa o supera le specifiche Acea E6, E9 e Oem e ha dimostrato un’eccezionale stabilità all’ossidazione nei test di settore, Oem e sul campo, offrendo l’opportunità di estendere gli intervalli di cambio olio. Oltre ad avere la stessa durabilità dei prodotti Texaco Delo 400, Texaco Delo 600 Adf assicura una superba protezione antiusura del treno valvole e contrasta efficacemente l’accumulo di depositi sui pistoni. 

Rommel Atienza ha concluso: «Non dimentichiamo che questo è un olio motore, e abbiamo osservato notevoli prestazioni anche in termini di protezione del motore, una caratteristica che aumenterà il valore di Texaco Delo 600 ADF per i nostri clienti»”.

 

2020-10-18T22:39:25+02:0014 Ottobre 2020|Categorie: COMPONENTI|Tag: , , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio