Ultimi articoli

Partial PGMs e le virtù del rame

Partial PGMs e la rivoluzione del filtro Partial Pgms, e se la rivoluzione degli ipotetici Stage VI ed Euro 7 fosse anche nella riduzione delle terre rare all’interno del coating del filtro antiparticolato? Partial Pgms ha seguito questa traccia, sotto l’egida dell’Unione Europea, ...

Mets: la tecnologia marina è di casa ad Amsterdam

Mets e Amsterdam, un binomio che evoca l’acqua. Anche se tra i padiglioni fieristici del Rai di acqua non se ne vede proprio, è in questo scenario che va in scena l’antologia della propulsione marina e della generazione a bordo. Fatta eccezione per le cilindrate oversize, come Mtu e Cat,...

Hug si imbarca per l’after-treatment

Di fronte agli imperativi della Imo tier 3, che impone l’scr sopra i 45 metri e le 500 ton, Hug corre ai ripari, trasferendo a bordo nave le competenze maturate in trent’anni di applicazioni sugli stazionari. L’azienda mette in campo una duplice proposta: il Nauticlean e le soluzioni terrestri...

In primo piano

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...
  • as labruna
  • powertrain

hug

Partial PGMs e le virtù del rame

Partial PGMs e la rivoluzione del filtro Partial Pgms, e se la rivoluzione degli ipotetici Stage VI ed Euro 7 fosse anche nella riduzione delle terre rare all’interno del coating del filtro antiparticolato? Partial Pgms ha seguito questa traccia, sotto l’egida dell’Unione Europea, ...

Mets: la tecnologia marina è di casa ad Amsterdam

Mets e Amsterdam, un binomio che evoca l’acqua. Anche se tra i padiglioni fieristici del Rai di acqua non se ne vede proprio, è in questo scenario che va in scena l’antologia della propulsione marina e della generazione a bordo. Fatta eccezione per le cilindrate oversize, come Mtu e Cat,...

Hug si imbarca per l’after-treatment

Di fronte agli imperativi della Imo tier 3, che impone l’scr sopra i 45 metri e le 500 ton, Hug corre ai ripari, trasferendo a bordo nave le competenze maturate in trent’anni di applicazioni sugli stazionari. L’azienda mette in campo una duplice proposta: il Nauticlean e le soluzioni terrestri...