kubota

Simplifhy è un solution provider italiano che opera nella decarbonizzazione del settore attraverso l’utilizzo di tecnologie basate sull’idrogeno come vettore energetico e come combustibile alternativo.

L’idrogeno è un fattore chiave nel processo di transizione energetica, essendo privo sia di carbonio che di emissioni inquinanti se prodotto da fonti rinnovabili attraverso l’elettrolisi, il processo che permette di scomporre le molecole d’acqua attraverso un elettrolizzatore in grado di separare l’ossigeno dall’idrogeno.

Simplifhy è un’azienda nata nel 2020 ma vanta un importante know-how, essendo composta da un team di persone con competenze consolidate e pluriennale esperienza nel campo dell’energia e dell’idrogeno”, spiega Sergio Torriani, amministratore delegato dell’azienda.

Simplifhy: idrogeno “su misura” 

Simplifhy realizza progetti su misura per ogni realtà, pensati per soddisfare le specifiche esigenze del cliente.

La nostra mission è semplificare l’approccio all’implementazione di tecnologie basate sull’utilizzo dell’idrogeno, da qui la scelta del nome Simplifhy”, spiega Torriani. “Ci proponiamo come interlocutore unico durante la progettazione e lo studio di fattibilità, l’ingegnerizzazione e l’esecuzione di progetti (anche autorizzativi e burocratici), il trasporto dell’idrogeno, l’installazione e la manutenzione degli impianti”.

Tra i servizi offerti c’è anche il supporto alle imprese estere che vogliano creare soluzioni per la produzione e l’utilizzo di idrogeno sul territorio italiano e la specializzazione su bandi nazionali ed europei per il finanziamento e la realizzazione di progetti innovativi per la decarbonizzazione con tecnologie basate sull’uso di idrogeno.

Simplifhy opera in diversi settori: mobilità e trasporti; industria e acciaieria; trattamento dei rifiuti e trattamento delle acque; ceramica; vetreria; la logistica; ospedali; accumulo di energia in siti remoti e in agricoltura.

In primo piano

La gamma Volvo Penta si amplia con le soluzioni D13

Volvo Penta ha ampliato la sua gamma marina Imo Tier III con nuove soluzioni D13, a dimostrazione dell’impegno dell’azienda a superare le migliori pratiche odierne, innovando allo stesso tempo le tecnologie future.

Tessari Energia e il biometano. REPowerEU

Asso di briscola? È la domanda che si pongono in tanti, riferita al biometano e al bio-Gnl, dopo che la Commissione Europea ha indicato il metano di origine rinnovabile, cioè derivato dalla fermentazione delle biomasse, come un tassello fondamentale del mosaico dell’indipendenza energetica. Abbiamo ...

Volkswagen Group dà il via al riciclo delle batterie

Pochi giorni fa a Salzgitter Volkswagen Group Components ha attivato il primo impianto del Gruppo per il riciclo delle batterie delle auto elettriche. L’obiettivo è il recupero industrializzato di materie prime preziose e di arrivare a un tasso di riciclo superiore al 90 per cento.

Articoli correlati

Museo del motore Deutz e Nao Award

Deutz ha appena aperto al pubblico il suo museo dei motori Technikum e sarà ancora una volta partner della conferenza Neuland di quest’anno, durante la quale presenterà il suo illustre premio per l’innovazione, il Nicolaus August Otto Award
News