Serie Syncro di Perkins, le novità per i trattori di media gamma

Con la presentazione dell’aggiornamento da 2,2 litri Stage V per le applicazioni agricole, la serie Syncro di Perkins ha definitivamente ‘scaldato i motori’.

Serie Syncro di Perkins

Il motore Perkins da 2,2 litri Stage V per applicazioni agricole

 

Disponibile in versione sovralimentata con (TA) o senza (T) aftercooler, sarà in produzione dalla metà del 2020. Dopo la graduale diffusione del 3,6 litri tra i sollevatori telescopici (per esempio, Manitou e Dieci), si sussurra dell’approdo imminente del top di gamma Syncro sotto i cofani di un trattore di media gamma.

LA ‘SORPRESA IBRIDA’ DI PERKINS AL BAUMA 2019

Fino a 55 kilowatt e 270 Nm

Più in dettaglio, il nuovo motore per trattori Perkins Syncro 2.2 eroga fino a 55 chilowatt e 270 Nm di coppia, mentre il motore Perkins Syncro 3.6 – presentato all’EIMA 2018 – è in grado di erogare 100 chilowatt e fino a 530 Nm di coppia. Entrambi i motori sono conformi alle norme UE Stage V e U.S. EPA Tier 4 e garantiscono curve di coppia ottimali per le attività agricole, un consumo ridotto di carburante, facilità di accesso per gli interventi di manutenzione e ‘upgrade’ sia in termini di rumorosità che di dimensioni del pacchetto.

Serie Syncro di Perkins

 

«Il nuovo motore da 2.2 litri porta per la prima volta sul mercato dei trattori compatti tutti i vantaggi della gamma Perkins Syncro: eccezionale densità di potenza, robustezza, affidabilità, ingombro ridotto e prestazioni elevate», ha detto Andy Curtis, agricultural strategy director di Perkins.

IL NOSTRO RACCONTO, IN BREVE, DI AGRITECHNICA 2019

Serie Syncro di Perkins: ad hoc per i campi

I nuovi modelli da 2.2 e 3.6 litri sono stati progettati proprio per erogare un livello di potenza ottimale per i trattori di media gamma. «Ci siamo molto dedicati sia alla comprensione di ciò che è importante per gli agricoltori e per gli operatori, sia alla ricerca della migliore collaborazione con i produttori di attrezzature per soddisfare le loro esigenze», ha aggiunto Alex Eden, product marketing manager di Perkins Syncro. «Per esempio, per quanto riguarda il motore da 2.2 litri, sappiamo che i clienti sono particolarmente attenti alla capacità del trattore di sterzare in spazi ristretti all’interno di frutteti o vigneti. Anche le linee ottiche sono estremamente importanti, quindi ci siamo concentrati sulla parte di ‘imballaggio del motore, trovando spazio per il sistema di post-trattamento in modo da consentire agli operatori di accedere facilmente e utilizzare gli attrezzi del trattore con precisione».

Ad Agritechnica, Perkins ha presentato anche la gamma di motori da 9,3 e 18,1 litri che ben si adattano alla vasta gamma di applicazioni agricole in azienda.

Serie Syncro di Perkins

Vista dello stand Perkins ad Agritechnica 2019

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio