Scania, pioniera dal 2014 nell’offrire veicoli pesanti ibridi, sta introducendo veicoli elettrici ibridi (Hev) e veicoli elettrici ibridi plug-in (Phev) che possono essere dotati di diverse opzioni di propulsione tradizionale e di ricarica. Queste soluzioni sono in grado di soddisfare specifiche esigenze per applicazioni quali trasporti refrigerati, betoniere e distribuzione regionale. La nuovissima e-machine GE281 opera in tandem con un motore Scania a combustione da 7 o 9 litri, offrendo opportunità uniche per la creazione di soluzioni di trasporto senza combustibili fossili per veicoli industriali pesanti.

La nuova catena cinematica ibrida di Scania è stata sviluppata secondo la filosofia modulare dell’azienda. Questa nuova soluzione accoppia tra loro due motori elettrici combinandoli con l’ultima generazione del cambio Scania Opticruise (2020). È stato creato qualcosa di veramente unico: GE281, una e-machine con erogazione di potenza perfetta e con la possibilità di gestire fino a 36 tonnellate senza il supporto del motore a combustione. Ma c’è di più: poiché la e-machine sostiene sempre il motore a combustione, sia alla partenza che durante l’accelerazione, quest’ultimo può essere ridimensionato sia nella cilindrata che nella potenza. La soluzione ibrida garantisce un risparmio di carburante fino al 40% nelle operazioni urbane, rispetto ai propulsori tradizionali. 

Scania pioniera di Hev e Phev

L’ultima generazione di veicoli ibridi Scania è disponibile come Hev e come Phev,  in combinazione con cabine delle serie P, G e L. Gli autocarri possono essere autotelai oppure trattori stradali. Il motore a combustione della piattaforma da 7 litri è disponibile in tre potenze, così come il motore da 9 litri. Tutti i motori Scania Euro 6 possono essere alimentati con olio vegetale idrotrattato (Hvo), inoltre alcuni sono compatibili anche con biodiesel Fame.

Il GE281 di Scania offre 230 kW di potenza in continuo e 290 kW di picco, mentre la coppia massima è di 2.100 Nm. Ha sei marce avanti e nessuna frizione tradizionale, poiché un ingranaggio planetario si occupa di tale attività, fornendo cambi marcia senza interruzione della coppia. Questa soluzione fornisce inoltre un’eccellente guidabilità a basse velocità e la presa di forza può essere innestata con il veicolo in movimento, sia in modalità elettrica che con motore a combustione. Un altro importante miglioramento è la frenata rigenerativa, ora continua, importantissima  considerando che la e-machine è la fonte frenante primaria in questi veicoli.  

Integrando due motori elettrici con il cuore degli ultimi cambi Scania Opticruise in una configurazione modulare, Scania ha creato una e-machine veramente ingegnosa per i propri Hev e Phev. Unendo un motore a combustione interna da 7 o 9 litri con il GE281, Scania offre ai suoi clienti un’ampia autonomia con combustibili da fonti rinnovabili unitamente a 60 chilometri in modalità completamente elettrica, con zero emissioni dallo scarico e livelli di rumorosità inferiori a 72 dB. Ciò significa che applicazioni come ribaltabili urbani, betoniere e trasporti regionali refrigerati possono operare senza combustibili fossili nelle aree urbane, anche fino a 36 tonnellate.

In primo piano

John Deere e Rama Motori

L'ultra-trentennale sodalizio tra John Deere e Rama Motori si arricchisce del potenziamento di gamma, in ragione del 18 litri, Diesel of the year

Articoli correlati

Fpt Industrial e Microvast insieme per il Crossway elettrico

Fpt Industrial, insieme con il proprio partner Microvast Holdings, fornitore di tecnologie per batterie di nuova generazione per veicoli commerciali e speciali, fornirà il sistema di propulsione elettrico per i nuovi autobus urbani e interurbani Crossway Low Entry prodotti da Iveco Bus.

Autogas e Iveco

Autogas Italia ha confezionato la centesima conversione dual fuel (diesel-gol) di un Magelys Iveco