L’azienda svedese di trasporto merci Einride, una realtà all’avanguardia come fornitore di soluzioni di trasporto digitali, elettriche ed autonome, potenzia la sua flotta con 110 autocarri elettrici Scania, in consegna a partire dalla seconda metà del 2022. Einride possiede la flotta di veicoli pesanti più grande d’Europa e la partnership con Scania rafforzerà ulteriormente la loro presenza sul mercato.

L’intera flotta di veicoli sarà costruita in base alle esigenze tecniche di Einride e verrà supportata da un sistema operativo unico nel suo genere, chiamato Saga. Sviluppato direttamente da Einride, il sistema assicurerà che il trasporto in elettrico sia efficiente e ottimizzato. I dati della flotta generati dalla piattaforma Saga verranno condivisi con Scania al fine di un continuo miglioramento e sviluppo tra le aziende. “Non vediamo l’ora di iniziare, questo progetto è vitale visti i nostri piani d’espansione in Europa. Infatti, questi 110 autocarri rappresentano un contributo fondamentale all’estensione della nostra flotta”, dichiara Ellen Kugelberg, Chief Product Officer di Einride. “Continueremo ad unire le forze con rinomati operatori del settore come Scania per guidare l’innovazione e lo sviluppo del prodotto nell’industria del trasporto a livello globale”, conclude Kugelberg.

I termini dell’accordo tra Scania ed Einride

L’accordo con Einride non solo rappresenta il più importante ordine di veicoli pesanti in Europa per Scania ma segna anche l’inizio di una partnership a lungo temine che contribuirà a concretizzare le ambizioni di entrambe le aziende riguardo il trasporto pesante elettrificato. “Condividiamo la stessa visione di decarbonizzazione del trasporto pesante. È stato gratificante lavorare con Einride per realizzare nuove soluzioni tecnologiche e servizi digitali che innoveranno all’insegna della sostenibilità la nostra industria”, dichiara Fredrik Allard, Head of E-Mobility, Scania CV AB.

La flotta di 110 Scania elettrici sarà operativa in tutta Europa a partire dalla seconda metà del 2022 e la prima del 2023.

Andreas Follér: “Scania è pronta per la rivoluzione”

In primo piano

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Con Iveco e Nikola, la flotta del Gruppo Smet è sempre più green

Prosegue l’impegno del Gruppo Smet per la definizione di un nuovo paradigma, più sostenibile ed efficiente, nel mondo del trasporto: a breve faranno infatti il loro ingresso in flotta i veicoli elettrici Nikola Tre Bev, innovativi e altamente tecnologici, nati dalla partnership tra Iveco e Nikola Co...

127 autobus a idrogeno a Bologna

Bologna scommette sull’idrogeno lanciando uno dei più vasti progetti in tal senso in Europa, con 127 autobus fuel cell previsti in servizio entro metà 2026. È stata firmata una convenzione tra Comune di Bologna, Tper ed Srm. Si tratta di un investimento di oltre 90 milioni di euro di fondi Pnrr da p...