Saim Marine e Hydromaster hanno firmato un contratto di agenzia per la distribuzione in Italia dei pod e dei thruster azimutali della casa olandese.

Originariamente fondata nel Regno Unito all’inizio degli anni ’50, Hydromaster si è in seguito trasferita in Olanda nel 2015. L’azienda vanta un’esperienza di sessant’anni nella progettazione e produzione di pod azimutali e di high-speed thruster. Restando fedele alla tradizione produttiva di manufatti semplici, affidabili e di lunga durata, ha sempre investito in modo rilevante in ricerca e sviluppo per continuare ad offrire sistemi propulsivi ad alta tecnologia, destinati ad essere utilizzati in numerosi campi di applicazione. 

Saim e Hydromaster: i termini dell’accordo

L’accordo appena siglato permetterà di introdurre nel mercato italiano una gamma di pod azimutali e di high-speed thruster ad elevato contenuto tecnologico, offrendo così un sistema di propulsione che può sostituire analoghe soluzioni attualmente sul mercato senza il vincolo di una casa motoristica specifica.  

Originariamente progettati per imbarcazioni da lavoro, i sistemi Hydromaster sono ideali anche per il diporto e sono disponibili in configurazione “L” o “Z” con propulsione elettrica, ibrida, diesel o idraulica. Contano già molteplici applicazioni operative in tutto il mondo, quali barche per il trasporto passeggeri, piccole navi da crociera, pontoni, chiatte, draghe, utility-ferry ecc.

“Siamo molto soddisfatti di aggiungere i pod azimutali di Hydromaster alla gamma dei prodotti rappresentati in Italia”, ha commentato Marco Donà, Ceo di Saim, gruppo che nel 2021 ha festeggiato i settant’anni di storia. “È un accordo che ci gratifica molto, perché possiamo proporre un sistema ad alta tecnologia ed affidabile, progettato e costruito da un team di esperti”.  

In primo piano

Fpt Industrial supporta la Biennale di Venezia

Fpt Industrial conferma il proprio impegno nell’ambito della sostenibilità attraverso l’arte contemporanea diventando Sponsor Tecnico del Padiglione Italia alla 59a Esposizione Internazionale d’Arte - La Biennale di Venezia.

WM Technics: tra terra e ghiaccio

Da oltre trent’anni WM Ice Technics sviluppa e produce macchine di alta qualità per la lavorazione del ghiaccio. In tempi più recenti, sotto il marchio di WM Agri Technics, ha avviato la progettazione e costruzione di mini trattori per vigneti terrazzati

Macchine edili autonome al bauma 2022

Lo sviluppo di macchine edili autonome è attualmente tra gli obiettivi principali sia dei produttori che degli istituti di ricerca. Molti aspetti di questo argomento saranno ripresi al bauma, che si svolgerà a Monaco di Baviera dal 24 al 30 ottobre 2022.

Articoli correlati

Nautica e idrogeno

“Potenzialità e sfide per il futuro delle propulsioni green”: questo il sottotitolo del primo convegno dedicato a nautica e idrogeno che si è svolto l’8 aprile presso il Made Competence Center 4.0 nel cuore del Campus in Bovisa del Politecnico di Milano. Il resoconto completo del convegno sarà pubbl...

Rolls-Royce lancia nuovi prodotti mtu NautIQ

Rolls-Royce propone tre nuovi prodotti mtu NautIQ con diversi livelli di supporto intelligente dell’equipaggio, controllo autonomo e capacità di comando remoto. Si tratta di un contributo importante per la sicurezza, l’efficienza e l’impatto zero