Rolls-Royce Power Systems è attiva sia dal lato delle tecnologie motoristiche endotermiche che delle energie alternative, e l’accordo con Sdcl è una funzione della sostenibilità, inclusa la sostenibilità economica, delle imprese verdi. Ve ne abbiamo già parlato qui. L’integrazione di questo post è per sottolineare l’importanza del finanziamento, in particolare del leasing, per promuovere il cambio di paradigma energetico.

Rolls-Royce ha siglato un accordo di collaborazione con la società di investimento globale Sustainable development capital Llp (Sdcl) per offrire congiuntamente soluzioni “Energy-as-a-Service” che possono aiutare ad accelerare l’adozione di energia più sostenibile. L’accordo, firmato alla Conferenza mondiale sul clima (Cop26) a Glasgow l’11 novembre, consente a Rolls-Royce di fornire ai clienti elettricità e/o calore, generati da un sistema energetico sostenibile ed efficiente, in abbonamento, eliminando la necessità di clienti per assicurarsi un finanziamento anticipato dell’infrastruttura o per gestire il sistema da soli. Uno dei temi della Cop26 è stato come migliorare l’accesso ai finanziamenti per soluzioni per favorire la transizione energetica e combattere il cambiamento climatico. La fornitura di “Energy-as-a-Service” in cui un cliente paga per il calore e l’elettricità attraverso un modello di abbonamento, rappresenta un modo molto interessante per migliorare l’accesso all’energia sostenibile. Rolls-Royce lavorerà con Sdcl e altri partner per progettare, finanziare, costruire, commissionare e gestire nuovi progetti. 

Sdcl ha più di un decennio di esperienza nello sviluppo e nel finanziamento di progetti di infrastrutture energetiche pulite e decentralizzate nel Regno Unito, nell’Europa continentale, nel Nord America e in Asia. Rolls-Royce, attraverso la sua business unit Power Systems, ha un portafoglio di sistemi di microgrid che riuniscono fonti di energia rinnovabile come l’energia solare ed eolica con batterie e gruppi elettrogeni (un motore e un generatore elettrico) a marchio mtu per garantire una generazione di energia affidabile. Attualmente sta sviluppando sistemi di celle a combustibile e rendendo i suoi motori mtu già esistenti compatibili con combustibili sostenibili, aprendo la strada a soluzioni di microgrid a zero emissioni entro i prossimi due anni.

Rolls-Royce collabora con Sdcl per migliorare il programma “Energy-as-a-service”

Energy-as-a-Service è particolarmente interessante per le aziende che hanno bisogno di adattare la propria fornitura energetica a nuove circostanze, che si tratti di un’espansione per la quale è necessaria più potenza o di un adeguamento ai nuovi requisiti normativi, come le linee guida sulle emissioni”, ha spiegato Andreas Görtz, Vice President Power Generation presso Rolls-Royce Power Systems. “Poiché questo spesso comporta l’investimento in apparecchiature, come una microgrid, che richiedono competenze per funzionare, è una sfida per i clienti farlo da soli. Offrendo Energy-as-a-Service, possiamo aiutarli a superare questa sfida”.

Il portafoglio di sistemi energetici che possono essere resi disponibili tramite “Energy-as-a-Service” per fornire elettricità e/o calore, spazia da impianti più piccoli che utilizzano unità di cogenerazione a contenitori di batterie e soluzioni di microgrid complesse. La gamma di prodotti mtu esistente verrà ampliata nei prossimi anni per includere nuove tecnologie come motori alimentati a idrogeno, sistemi di celle a combustibile e motori a combustione che possono essere utilizzati con combustibili sostenibili come e-diesel e oli vegetali idrotrattati (Hvo).

Jonathan Maxwell, Ceo e fondatore di Sustainable development capital Llp, ha aggiunto: “Sdcl è stata istituita per facilitare gli investimenti nei mercati delle infrastrutture ambientali. L’azienda ha sempre puntato a investire in progetti che fanno bene all’ambiente, alle persone e commercialmente sostenibili. Riteniamo che con il nostro nuovo partner Rolls-Royce saremo in grado di perseguire questi obiettivi ancora più velocemente. Le aziende che vogliono evitare elevati costi di investimento per il proprio impianto energetico e concentrarsi sul proprio core business, ma desiderano comunque un approvvigionamento energetico progettato esattamente per soddisfare le proprie esigenze, saranno servite dalla nostra nuova offerta”.

In primo piano

John Deere e Rama Motori

L'ultra-trentennale sodalizio tra John Deere e Rama Motori si arricchisce del potenziamento di gamma, in ragion del 18 litri, Diesel of the year

Se il diesel inquina meno…

Vi presentiamo uno studio accurato che rilancia le quotazioni del gasolio. Transizione energetica dei Classe II, passare al gas mantenendo una quota di diesel di ultima generazione può generare meno emissioni di una consacrazione rapida dell’Lng. Il Politecnico di Milano ha studiato gli indirizzi pe...

Articoli correlati