Due notizie distinte, entrambe riguardanti Rolls-Royce Power Systems, che ha pubblicato gli ultimi risultati finanziari, relativi nella prima metà del 2020, e il Power Lab, una nuova divisione aziendale per lo sviluppo tecnologico.

Partiamo con la prima. L’impatto della pandemia di Covid-19 non può essere sottostimato quando si analizzano i risultati del primo semestre. Semestre in cui Rolls-Royce Power Systems ha registrato un calo dell’11 percento dei ricavi.

Secondo il comunicato ufficiale, «la divisione rimane in attivo, avendo generato 25 milioni di euro (-79 percento) di utile sottostante. Allo stesso tempo, Power Systems ha continuato a lavorare duramente. L’ha fatto per reinventarsi come fornitore di soluzioni totali sostenibili e integrate per il fabbisogno energetico e di energia. Oggi, sta sviluppando sempre più prodotti a zero emissioni di carbonio».

Rolls-Royce Power Systems

Segnali di ripresa dalla Cina

«I lockdown ci hanno reso tutti profondamente consapevoli dell’importanza primaria di mantenere il flusso dei dati. I nostri sistemi aiutano a proteggere i sistemi di alimentazione di molte strutture critiche per la sicurezza. Per esempio,  i centri dati, i server park e anche gli ospedali». Questo, quanto spiegato dal CEO di Rolls-Royce Power Systems, Andreas Schell.

Segnali di ripresa stanno arrivando da alcune applicazioni e mercati, ad esempio in Cina.

«I programmi statali di sostegno e l’allentamento delle restrizioni per il Covid, ove possibile, contribuiranno a favorire la ripresa. Detto questo, se e in che misura si verificherà una ripresa dipende anche da ciò che accade al tasso di infezione e da come questo influisce sull’economia», ha aggiunto Schell.

Ad oggi, la previsione è che i mercati finali di Power Systems possano tornare ai livelli pre-Covid entro la fine del 2021.

Rolls-Royce Power Systems: la nuova unità organizzativa Power Lab

Per quanto concerne la seconda notizia di cui sopra, potremmo ben dire che ispiri maggiore ottimismo. Rolls-Royce Power Systems ha infatti creato una nuova unità organizzativa, chiamata Power Lab, per focalizzare la propria azione su soluzioni energetiche innovative e a zero emissioni di carbonio. Il Power Lab si concentrerà sullo sviluppo di tecnologie all’avanguardia per il settore marino e delle infrastrutture, con una forte enfasi sui sistemi di celle a combustibile e sulla produzione e distribuzione di combustibili sintetici.

La nuova unità di Rolls-Royce è guidata da Peter Riegger, che in precedenza è stato a capo della divisione Research & Technology; Riegger vede nella volontà di abbracciare le nuove tecnologie la chiave del successo. «I nostri ingegneri hanno ora maggiore libertà tecnologica per sviluppare nuove idee e perfezionarle, in collaborazione con clienti e partner», ha affermato.

In primo piano

John Deere e Rama Motori

L'ultra-trentennale sodalizio tra John Deere e Rama Motori si arricchisce del potenziamento di gamma, in ragion del 18 litri, Diesel of the year

Se il diesel inquina meno…

Vi presentiamo uno studio accurato che rilancia le quotazioni del gasolio. Transizione energetica dei Classe II, passare al gas mantenendo una quota di diesel di ultima generazione può generare meno emissioni di una consacrazione rapida dell’Lng. Il Politecnico di Milano ha studiato gli indirizzi pe...

Articoli correlati

Iveco: più di 1.000 camion a metano ordinati da Amazon

La multinazionale delle consegne e dell’e-commerce Amazon ha ordinato un totale di 1.064 camion Iveco S-Way Cng alimentati a metano per supportare le operazioni in Europa. Più in dettaglio, il primo lotto di 216 unità è già stato consegnato, mentre le consegne di 848 camion aggiuntivi dovrebbero avv...
News

Deutz Days 2021

Durante i Deutz Days 2021 al Coreum di Stockstadt am Rhein, l’azienda tedesca ha svelato visione e tecnologie per l’elettrificazione e le applicazioni dell’idrogeno
News

Kohler Ksd. Il piccolo che ragiona da grande

La famiglia Kohler Ksd è il volto nuovo dell'universo motoristico industriale, annunciato martedì 23 novembre. Cilindrata di 1,4 litri, 18,4 kW, fino a 120 Nm, iniezione con precamera e gestione elettronica, per soddisfare i requisiti di compattezza e brillantezza prestazionale
News

Walterscheid Powertrain Group acquisisce Ifa Kardan

Walterscheid Powertrain Group ha completato l’acquisizione della società tedesca Ifa Kardan, che dal 1959 sviluppa alberi cardanici e giunti per i mercati dell’agricoltura, delle costruzioni e dei veicoli speciali.
News