Rolls-Royce sta investendo nella start-up berlinese Kowry Energy, fornitore di sistemi energetici decentralizzati. Kowry sostiene l’espansione sostenibile delle infrastrutture energetiche nell’Africa sub-sahariana, combinando fonti di energia rinnovabile come il fotovoltaico e i sistemi di stoccaggio a batteria. Rolls-Royce ha anche annunciato un investimento di 17,4 milioni di dollari presso lo stabilimento mtu di Aiken a Graniteville, South Carolina, per l’aggiunta di un centro regionale di rigenerazione e revisione. Il progetto di espansione pianificato di 109.000 piedi quadrati fornirà operazioni di rigenerazione e revisione. Porterà anche alla creazione di circa 20 posti di lavoro.

La collaborazione tra Rolls-Royce e Kowry Energy

In collaborazione con i fornitori e gli operatori di energia indipendenti locali, Kowry Energy fornirà soluzioni energetiche utilizzando sistemi fotovoltaici e batterie di stoccaggio per una domanda fino a 1 MegaWatt. Questo riduce al minimo l’uso di combustibili fossili e fa un uso ottimale delle condizioni climatiche in Africa. Kowry Energy supporta i suoi clienti in ogni fase del percorso, dallo sviluppo del progetto e dal design all’approvvigionamento delle attrezzature e offre ai suoi clienti soluzioni ibride completamente integrate.

«Crediamo che risolvere la sfida climatica che il nostro pianeta deve affrontare avrà successo solo con l’inclusione dei 600 milioni di persone dell’Africa sub-sahariana che oggi vivono senza energia. Questo richiede modelli di business innovativi che consentano l’accesso all’energia sostenibile con scala e velocità. Con un modello di business basato sulla scala e Rolls-Royce Power Systems come nostro investitore, siamo sicuri che Kowry Energy raggiungerà questo obiettivo», ha spiegato il fondatore Ndiarka Mbodji.

Nuovo centro regionale ad Aiken

Il nuovo centro porterà le operazioni di officina e magazzino attualmente esternalizzate all’interno dell’azienda e le espanderà per fornire la rigenerazione dei motori e dei componenti della serie 2000 e 4000, la revisione del marchio mtu e dei motori di proprietà del cliente, oltre a servizi di rilavorazione interna ed esterna per aiutare i clienti e i distributori a mettere a punto la manutenzione e le metriche delle prestazioni.

La rigenerazione offre un saggio investimento nel ciclo di vita, rivitalizzando le macchine come fossero nuove e riducendo i costi di acquisizione, manutenzione e funzionamento. Il processo di revisione di Rolls-Royce è progettato per garantire prestazioni e durata, dove i motori e i gruppi usati sono completamente smontati, puliti e ispezionati, e poi rilavorati e riassemblati utilizzando le parti nuove per sostituire qualsiasi componente obsoleto, usurato o danneggiato.

Rigenerazone e revisione

L’impianto di Aiken sarà caratterizzato da aree di lavoro distinte per svolgere il processo di rigenerazione e revisione: gestione del nucleo, pulizia e smontaggio, misurazione e ispezione, rilavorazione, riassemblaggio, test, verniciatura e imballaggio. All’avvio, il centro rigenererà tutte le applicazioni delle Serie 2000, 4000 e Detroit Diesel a 2 tempi. L’obiettivo è di aggiungere capacità per supportare le soluzioni sostenibili, come i contenitori per batterie, insieme ai motori a gas naturale. L’inizio della costruzione del centro è previsto per la fine di quest’anno, mentre l’inizio delle operazioni è previsto per l’inizio del 2023.

In primo piano

Articoli correlati

Un’eco italiana nelle parole dell’Ocse

Secondo l'Ocse in Italia le riforme e il sostegno del Governo saranno essenziali per garantire una ripresa più verde, più digitalizzata e in grado di creare un elevato numero di posti di lavoro
News