kubota

Rolls-Royce garantirà una fornitura di energia a impatto climatico zero presso il terminal container attualmente in costruzione nel porto di Duisburg, in Germania. La business unit Power Systems di Rolls-Royce sta fornendo la sua più recente tecnologia a idrogeno mtu per questo scopo, al fine di fornire energia elettrica e calore al futuro terminal in modo sostenibile: soluzioni di celle a combustibile mtu per la copertura dei picchi di carico elettrici, nonché centrale elettrica e termica a idrogeno mtu. A tal fine, Duisport, uno dei più grandi porti interni del mondo, sta lavorando con diversi partner per costruire una rete di fornitura a base di idrogeno entro il 2023 che includa diverse opzioni tecnologicamente sofisticate per la conversione e lo stoccaggio dell’energia.

Rolls-Royce: soluzioni a idrogeno mtu

L’idrogeno come uno dei combustibili del futuro e come elemento essenziale per la transizione energetica svolgerà un ruolo centrale quando, tra qualche anno, Duisburg, il più grande porto interno d’Europa, mostrerà come potrebbe essere l’approvvigionamento energetico del futuro: decentralizzato e rispettoso del clima. Il più grande terminal per container dell’entroterra europeo è attualmente in costruzione sull’ex isola di carbone. Non solo stabilirà nuovi standard nella movimentazione delle merci, ma anche nell’approvvigionamento energetico rispettoso del clima. Il ruolo principale in questo progetto, chiamato “enerport II”, è svolto dalle celle a combustibile e dai motori a idrogeno mtu, ciascuno con compiti diversi.

Le soluzioni di celle a combustibile mtu alimentate a idrogeno forniscono energia elettrica non appena la rete elettrica pubblica raggiunge i suoi limiti, ad esempio per l’alimentazione a bordo delle navi ormeggiate in porto o in caso di altri picchi di carico. Inoltre, due centrali di cogenerazione con motori a idrogeno mtu della serie 4000 convertono l’energia dell’idrogeno in energia elettrica, che viene immessa nella rete di alimentazione del futuro terminal container o nella rete pubblica. Il calore di scarto viene utilizzato per il calore di processo o per il riscaldamento degli edifici all’interno e intorno al porto. Inoltre, i sistemi fotovoltaici e l’accumulo di batterie sono integrati nella rete di fornitura locale, che viene realizzata dall’operatore portuale Duisport, Westenergie Netzservice, Netze Duisburg, Stadtwerke Duisburg e Stadtwerke Duisburg Energiehandel insieme al Fraunhofer Institute Umsicht.

La tecnologia dell’idrogeno non è più un sogno del futuro, ma si dimostrerà nell’uso quotidiano a Duisburg. L’uso parallelo di soluzioni a celle a combustibile e motori a idrogeno dimostra che abbiamo preso la strada giusta con il nostro approccio aperto alla tecnologia per lo sviluppo di nuove soluzioni per l’approvvigionamento energetico del futuro“, afferma Andreas Schell, CEO di Rolls-Royce Power Systems.

In primo piano

La gamma Volvo Penta si amplia con le soluzioni D13

Volvo Penta ha ampliato la sua gamma marina Imo Tier III con nuove soluzioni D13, a dimostrazione dell’impegno dell’azienda a superare le migliori pratiche odierne, innovando allo stesso tempo le tecnologie future.

Tessari Energia e il biometano. REPowerEU

Asso di briscola? È la domanda che si pongono in tanti, riferita al biometano e al bio-Gnl, dopo che la Commissione Europea ha indicato il metano di origine rinnovabile, cioè derivato dalla fermentazione delle biomasse, come un tassello fondamentale del mosaico dell’indipendenza energetica. Abbiamo ...

Volkswagen Group dà il via al riciclo delle batterie

Pochi giorni fa a Salzgitter Volkswagen Group Components ha attivato il primo impianto del Gruppo per il riciclo delle batterie delle auto elettriche. L’obiettivo è il recupero industrializzato di materie prime preziose e di arrivare a un tasso di riciclo superiore al 90 per cento.

Articoli correlati