FPT Industrial

Risultati finanziari Deutz: obiettivi raggiunti nel 2019

La pubblicazione dei risultati finanziari di Deutz ha messo in evidenza un quadro piuttosto complicato per il produttore tedesco di motori (in questo post, l’ultimo upgrade del webshop). Complicato perché, mentre l’anno scorso è stato un anno di successo, quello attuale è più preoccupante, a causa della pandemia di Covid-19.

Facciamo però un passo indietro. Con un aumento dei ricavi a 1.840,8 milioni di euro e un margine Ebit ante oneri finanziati del 4,3 per cento, la previsione aggiornata per il 2019 è stata raggiunta. «Abbiamo portato avanti con successo le nostre iniziative di crescita e siamo quindi ancora sulla buona strada per raggiungere i nostri obiettivi a medio termine per il 2022», ha commentato Frank Hiller, Presidente del Board of Management di Deutz. «L’espansione del settore dei servizi ad alto margine di profitto è un pilastro della nostra strategia di crescita. Ora puntiamo a raggiungere il nostro obiettivo di fatturato per il 2022, pari a circa 400 milioni di euro all’anno precedente, nel 2021».

Risultati finanziari Deutz

Frank Hiller, Presidente del Board of Management di Deutz

I risultati finanziari di Deutz non saranno così buoni nel 2020

Deutz prevede un calo del volume di affari nel 2020. La ragione principale di questo è il calo dei settori chiave dei clienti a causa delle condizioni economiche precarie. Ciò ha portato a un basso livello di ordini alla fine del 2019, una situazione che prosegue anche quest’anno. La crescita dovrebbe diminuire in modo particolarmente evidente nella prima metà del 2020, dopo un inizio debole.

Inoltre, quest’anno il settore dei motori Deutz sarà influenzato dai clienti impegnati a smaltire gli stock di motori che avevano accumulato prima dell’entrata in vigore delle nuove norme sulle emissioni.

Deutz

L’impatto del Covid-19, non solo in Cina

L’epidemia di coronavirus sta avendo un impatto significativo sul trasporto internazionale, sui viaggi, sulle catene logistiche industriali e sulla capacità produttiva, sia in Cina che a livello globale. Allo stato attuale, Deutz non è a conoscenza di problemi specifici presso i suoi fornitori. A causa della natura globalizzata dei suoi percorsi logistici, tuttavia, l’azienda non può più escludere la possibilità che la sua attività e la sua catena di fornitura ne risentano.

Di conseguenza, Deutz prevede che nel 2020 il calo del fatturato si attesterà in una percentuale bassa a due cifre.

2020-05-26T10:13:55+02:0026 Maggio 2020|Categorie: PRIMO PIANO, UOMINI&AZIENDE|Tag: , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio