kubota

QS Seamaster fa il suo debutto nel Regno Unito in occasione della fiera Seawork, il più grande evento commerciale marittimo europeo che si inaugura oggi nel Mayflower Park di Southampton e proseguirà fino al 23 giugno. QS Seamaster presenta la sua gamma di thruster nell’area espositiva di Atlantis Marine Power, distributore QS Seamaster nel Regno Unito.

I thruster QS Seamaster uniscono le specifiche tecniche di Saim con le tecnologie produttive più avanzate. Sviluppati unendo l’esperienza di ultratrentennale di Saim nella progettazione, fornitura, distribuzione e servizio post-vendita nel campo della nautica, e di Quick Spa, azienda attiva nella produzione di accessori nautici e componenti tecnologici di bordo, si distinguono dai concorrenti per una serie di caratteristiche peculiari uniche sul mercato.

QS Seamaster: tutti i modelli esposti

La nuova gamma, interamente made in Italy, comprende una vasta tipologia di eliche di manovra: elettriche DC, AC trifase, brushless DC-AC, idrauliche, con installazione a tunnel o retraibili, On/Off e proporzionali (solo proporzionali per le brushless DC-AC). 

QSH 450-386 (idraulica), QS 80-185 (DC), QSB 300-300 (DC-AC) and QSP 160-250 (DC proporzionale) sono i modelli esposti a Seawork.

Tutti i modelli sono costruiti con componenti ad alta resistenza che garantiscono massime prestazioni ed efficienza di ciascun motore. Il piede in bronzo è progettato con un profilo idrodinamico capace di ridurre al minimo le turbolenze, massimizzare l’efficienza e ridurre i rumori. Le eliche, realizzate in materiale composito oppure in lega NiBrAl, a 4 ed a 5 pale, sono progettate per garantire prestazioni ed efficienza superiori da parte di ciascun motore. 

Un sistema di controllo dotato di un microprocessore interviene preventivamente in caso di surriscaldamento del motore, senza interrompere improvvisamente l’uso del thruster, per garantire comunque il suo utilizzo. La protezione anodica in alluminio del gruppo è facilmente sostituibile, mentre il giunto elastico parastrappi dal design esclusivo lo preserva da shock meccanici.

In primo piano

La gamma Volvo Penta si amplia con le soluzioni D13

Volvo Penta ha ampliato la sua gamma marina Imo Tier III con nuove soluzioni D13, a dimostrazione dell’impegno dell’azienda a superare le migliori pratiche odierne, innovando allo stesso tempo le tecnologie future.

Tessari Energia e il biometano. REPowerEU

Asso di briscola? È la domanda che si pongono in tanti, riferita al biometano e al bio-Gnl, dopo che la Commissione Europea ha indicato il metano di origine rinnovabile, cioè derivato dalla fermentazione delle biomasse, come un tassello fondamentale del mosaico dell’indipendenza energetica. Abbiamo ...

Volkswagen Group dà il via al riciclo delle batterie

Pochi giorni fa a Salzgitter Volkswagen Group Components ha attivato il primo impianto del Gruppo per il riciclo delle batterie delle auto elettriche. L’obiettivo è il recupero industrializzato di materie prime preziose e di arrivare a un tasso di riciclo superiore al 90 per cento.

Articoli correlati

La gamma Volvo Penta si amplia con le soluzioni D13

Volvo Penta ha ampliato la sua gamma marina Imo Tier III con nuove soluzioni D13, a dimostrazione dell’impegno dell’azienda a superare le migliori pratiche odierne, innovando allo stesso tempo le tecnologie future.