Punch Torino continua a investire sull’innovazione e dimostra di credere nelle potenzialità dell’idrogeno. L’annuncio della creazione di Punch Hydrocells, infatti, segue a stretto giro l’istituzione dell’alleanza H2-ICE volta a promuovere l’utilizzo dell’idrogeno per la trazione di veicoli nel trasporto pubblico. E, come ci aveva detto il Ceo Pierpaolo Antonioli nel corso del Salone di Genova, lo sviluppo parallelo di motori a combustione interna e delle tecnologie legate all’idrogeno è la chiave di una strategia sostenibile (sotto diversi punti di vista…) che guarda al futuro.

Punch Hydrocells
Banco prova all’interno dell’engineering centre di Punch Torino

Punch Hydrocells: dall’intelligenza artificiale alle energie rinnovabili

Ma che cos’è la neonata Punch Hydrocells? Una realtà, con sede a Torino, che «avrà come obiettivo lo sviluppo, la fornitura e l’integrazione di sistemi di propulsione e accumulo di energia basati sull’idrogeno. La nuova realtà avrà a disposizione un team con un’ampia rosa di competenze, che spazieranno dall’intelligenza artificiale, all’elettronica di controllo, all’ingegneria meccanica ed elettrica, con un’attenzione particolare all’utilizzo dell’energie rinnovabili». Parole scritte nero su bianco proprio da Punch Torino, emanazione del gruppo belga Punch che un anno fa circa ha deciso di investire nel centro d’eccellenza di General Motors a Torino, appunto.

Un investimento (per ora) superiore ai 2 milioni di euro

Tornando al progetto Punch Hydrocells, lo stanziamento inizialmente annunciato sarà di oltre due milioni di euro e servirà a convertire due sale prova motore, attualmente in forza al centro di ingegneria, in altrettante sale test dedicate allo sviluppo di tecnologie legate all’idrogeno.

«La creazione di Punch Hydrocells rappresenta uno dei primi passi che consentiranno al gruppo di espandere il proprio business in uno dei settori più promettenti della transizione energetica, ma sarà anche uno degli elementi complementari a uno sviluppo industriale in cui Punch crede e che vedrà in futuro ulteriori rafforzamenti e diversificazioni», ha commentato il Ceo di Punch Torino Pierpaolo Antonioli.

Punch Hydrocells
Pierpaolo Antonioli, Cel di Punch Torino

In primo piano

Articoli correlati

Man Energy Solutions e il Gnl

Man Energy Solutions spinge sul Gnl. In Grecia, con un impianto di liquefazione, in Corea con la fornitura di 10 B&W 7G80ME-GI Mk9.5 dual-fuel

Un’eco italiana: AB e il trasporto

Ab si lancia con il Biometano per l'autotrazione. E su strada vi raccontiamo delle bombole del gas, di transizione green, mobilità sostenibile e Pnrr