IAT 6 novembre 1200x120

PrimeServ Lab di MAN Energy Solutions: la ricerca sui fluidi per prolungare la vita del motore

PrimeServ Lab è un dipartimento di MAN PrimeServ, la divisione after sales di MAN Energy Solutions. L’obiettivo del PrimeServ Lab è quello di eseguire analisi su fluidi tra cui olio combustibile, lubrificante e liquido di raffreddamento su motori a quattro tempi sia stazionari che marini.

Il PrimeServ Lab ha ora introdotto la cosiddetta fuel-stability analysis sui nuovi tipi di carburanti che testa anche la loro compatibilità con altri carburanti. L’importanza di questa procedura è aumentata con l’aggiunta della lubrificazione, del contenuto di biocarburante e del ritardo di accensione rispetto alla reportistica standard. Allo stesso modo, in seguito all’introduzione dell’Scr, PrimeServ Lab ora analizza anche le soluzioni di urea per garantire una funzione di catalizzazione affidabile proprio nei sistemi Scr.

 

PrimeServ Lab: il commento di Holger Gehring

«PrimeServ Lab offre un portafoglio di analisi unico nel suo genere. Il nostro vantaggio competitivo sta nell’eccezionale conoscenza dei motori e dei fluidi che abbiamo, in qualità di Oem. Questo ci permette di valutare le analisi dei fluidi con grande precisione. A differenza della maggior parte degli altri laboratori, il PrimeServ Lab non è specializzato nell’analisi di singoli fluidi, ma piuttosto nell’analisi di tutti i fluidi per motori, proprio per fornire un quadro completo», ha dichiarato Holger Gehring di MAN PrimeServ.

MAN Energy Solutions

Motore Man 21/31

Ordini nel navale in Cina (conformi agli standard cosiddetti C1 e C2)

Un’altra notizia piuttosto significativa riguardante MAN Energy Solutions viene dal mercato cinese. Qui l’azienda ha annunciato che tramite la sua consociata cinese, CMP, si è aggiudicata una serie di nuovi ordini di motori a quattro tempi di piccola taglia all’interno dell’importante mercato interno e costiero cinese. Gli ordini sono per i motori MAN 21/31, 27/38 e 23/30H e derivano in gran parte dal governo cinese che ha stabilito nuovi protocolli di emissione per il segmento con la sua normativa GB15097, nota come C1 e C2.

Negli ultimi anni, infatti, le autorità cinesi hanno inasprito i requisiti sulle emissioni, superando addirittura i regolamenti Imo. Le suddette C1 e C2 includono limiti per il particolato e sono paragonabili agli standard Epa negli Stati Uniti.

MAN Energy Solutions

Motore Man 23/30H

2020-10-09T10:18:33+02:009 Ottobre 2020|Categorie: FOCUS|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio