Pochi giorni fa Nds Energy ha siglato un accordo con Dometic, azienda con sede in Svezia e con circa 9.000 dipendenti in tutto il mondo, attiva nel settore della mobilità.

Dometic fornisce prodotti per l’energia e il controllo dell’energia, applicazioni per la ristorazione, condizionamento dell’aria e altre applicazioni essenziali per l’uso di veicoli per il tempo libero, camion e auto di lusso, imbarcazioni da diporto e da lavoro e per molte altre applicazioni. 

L’acquisizione di Nds Energy, un fornitore italiano di soluzioni di alimentazione mobile (sistemi di energia solare, caricabatterie e inverter) rafforza l’offerta e la presenza di Dometic nel mercato delle soluzioni di alimentazione mobile nel mercato outdoor europeo. Le vendite nette di Nds Energy negli ultimi 12 mesi sono state di circa 11 milioni di euro con un buon margine operativo. Circa il 75 percento delle vendite nette riguarda la distribuzione, l’assistenza e l’aftermarket. La transazione dovrebbe concludersi durante il primo trimestre del 2022 e aumentare l’Eps di Dometic dall’inizio. Il prezzo della transazione non è rilevante in relazione alla capitalizzazione di mercato di Dometic e non è stato divulgato.

I motivi dell’accordo tra Nds Energy and Dometic

La tendenza all’elettrificazione nel settore outdoor è forte e l’ulteriore espansione del mercato delle soluzioni di alimentazione mobile è una priorità strategica per Dometic. Con sempre più persone che trascorrono del tempo all’aperto, utilizzando un veicolo o una barca come base, la necessità di alimentazione off-grid sta determinando un rapido aumento della domanda di soluzioni di alimentazione mobili efficienti e sostenibili. L’acquisizione di Nds Energy amplia l’offerta, la rete di distribuzione e le capacità di Dometic in questo settore. 

In primo piano

John Deere e Rama Motori

L'ultra-trentennale sodalizio tra John Deere e Rama Motori si arricchisce del potenziamento di gamma, in ragion del 18 litri, Diesel of the year

Se il diesel inquina meno…

Vi presentiamo uno studio accurato che rilancia le quotazioni del gasolio. Transizione energetica dei Classe II, passare al gas mantenendo una quota di diesel di ultima generazione può generare meno emissioni di una consacrazione rapida dell’Lng. Il Politecnico di Milano ha studiato gli indirizzi pe...

Articoli correlati

Iveco: più di 1.000 camion a metano ordinati da Amazon

La multinazionale delle consegne e dell’e-commerce Amazon ha ordinato un totale di 1.064 camion Iveco S-Way Cng alimentati a metano per supportare le operazioni in Europa. Più in dettaglio, il primo lotto di 216 unità è già stato consegnato, mentre le consegne di 848 camion aggiuntivi dovrebbero avv...
News

Deutz Days 2021

Durante i Deutz Days 2021 al Coreum di Stockstadt am Rhein, l’azienda tedesca ha svelato visione e tecnologie per l’elettrificazione e le applicazioni dell’idrogeno
News

Kohler Ksd. Il piccolo che ragiona da grande

La famiglia Kohler Ksd è il volto nuovo dell'universo motoristico industriale, annunciato martedì 23 novembre. Cilindrata di 1,4 litri, 18,4 kW, fino a 120 Nm, iniezione con precamera e gestione elettronica, per soddisfare i requisiti di compattezza e brillantezza prestazionale
News

Walterscheid Powertrain Group acquisisce Ifa Kardan

Walterscheid Powertrain Group ha completato l’acquisizione della società tedesca Ifa Kardan, che dal 1959 sviluppa alberi cardanici e giunti per i mercati dell’agricoltura, delle costruzioni e dei veicoli speciali.
News