Rolls-Royce Power Systems in mare aperto, come del resto nei bacini lacustri, ama ancora farsi chiamare mtu e all’Smm di Amburgo convoglierà energie e linee guida dell’agenda Net Zero.

Sarà infatti all’Smm di Amburgo che il programma Net Zero…

Troverà piena applicazione anche in ambito commerciale. Proprio ad Amburgo Rolls-Royce presenta infatti, esplicitato dalla frase “Pioneering the journey to net zero” (Pionieri nel percorso verso zero emissioni), le soluzioni marine mtu a firma per l’assetto propulsivo, l’automazione e l’assistenza. Quest’anno, come oramai noto, l’SMM si terrà nel polo fieristico sull’estuario del fiume Elba dal 6 al 9 settembre 2022. Secondo quanto riferisce l’azienda tedesca, gli esperti di Rolls-Royce accompagneranno i visitatori allo stand in un percorso (che non è certamente esente da criticità, aggiungiamo noi) verso la neutralità climatica. Un cammino che non censura i motori diesel, anzi, li valorizza, grazie al post-trattamento dei gas di scarico che è arrivato anche qui. Ci saranno i motori a gas, anch’essi alimentati da carburanti sostenibili, i sistemi ibridi fino, i motori a metanolo e i sistemi a celle a combustibile. Nell’ottica della sua strategia di candidarsi a leader dell’innovazione nel settore navale e di fornire ai clienti soluzioni complete di propulsione e controllo dal ponte all’elica, Rolls-Royce esporrà anche la sua nuova gamma di prodotti per l’automazione marina mtu NautIQ.

Obiettivo ‘Net Zero at Power Systems’

Abbiamo ripreso il titolo in linea inglese per riprendere e aggiornare l’annuncio di Rolls-Royce, risalente al 2021, come parte del suo programma di sostenibilità “Net Zero at Power Systems”. Nell’ottica di riallineare il suo portafoglio prodotti in modo di ridurre le emissioni di gas serra del 35 percento rispetto al 2019, entro il 2030, Rolls-Royce intende valorizzare carburanti sostenibili e le altre tecnologie mtu . «Dall’ultima edizione dell’Smm di Amburgo, risalente al 2018, abbiamo completamente riallineato la nostra offerta per le applicazioni nautiche in modo da supportare attivamente i nostri clienti nel loro percorso verso la neutralità delle emissioni di carbonio», ha spiegato Denise Kurtulus, vicepresidente Global Marine della divisione Power Systems di Rolls-Royce. Nel frattempo, l’azienda sta già lavorando su motori a metanolo e sulle celle a combustibile per applicazioni marine e sta sviluppando elettrolizzatori per produrre idrogeno verde. Secondo una chiara tabella di marcia, i sistemi di propulsione marina diesel saranno gradualmente approvati per i carburanti sostenibili EN15940, come l’Hvo (olio vegetale idrogenato), a partire dal quarto trimestre del 2022.

In primo piano

Articoli correlati

Lombardini Marine by Kohler al 62° Salone Nautico

Lombardini Marine è presente al Salone Nautico di Genova con la gamma completa di prodotti, composta da motori entrobordo da propulsione da 11 a 74 hp, motori per generatori da 5 a 25 kW, e gruppi elettrogeni con potenze che vanno da 4 a 20 kVA @ 3000 rpm.

Salone Nautico di Genova 2022

Confindustria Nautica ha presentato ieri il 62° Salone Nautico Internazionale di Genova, in programma dal 22 al 27 settembre

Fpt Industrial per la prima volta all’Smm

Fpt Industrial ha partecipato per la prima volta all’Smm di Amburgo. In occasione del debutto, ha presentato in anteprima esclusiva nel suo stand, insieme agli ultimi modelli della sua gamma di motori marini, nuove interessanti soluzioni nel campo dei motori ausiliari.

Baudouin all’Smm con il nuovo motore 6F21

Fornendo fino a 735 kW/1000 CV da 12,5 litri, Baudouin ha progettato la piattaforma del motore di propulsione più compatta e con la più alta densità di potenza sul mercato marittimo.