Rolls-Royce Power Systems sta ulteriormente sviluppando il suo portfolio mtu di motori a gas per la generazione di energia e la cogenerazione per farli funzionare a idrogeno e quindi consentire un approvvigionamento energetico a impatto zero.

Già oggi, i gruppi elettrogeni alimentati da motori a gas mtu Serie 500 e Serie 4000 possono essere azionati con una miscela di gas con il 10% di idrogeno. A partire dal 2022 sarà possibile operare con un contenuto di idrogeno del 25%. “Dopo test intensivi su banchi di prova e installazioni pilota presso i clienti nel 2022, Rolls-Royce commercializzerà continuamente nuovi motori a gas mtu Serie 500 e Serie 4000 a partire dal 2023 per l’uso con idrogeno fino al 100% e lavorerà su un kit di conversione per consentire ai motori a gas già installati di funzionare con il 100% di idrogeno”, afferma Perry Kuiper, President Sustainable Power Solutions di Rolls-Royce Power Systems.

Motori a idrogeno a supporto della transizione energetica

La decarbonizzazione della generazione di potenza richiede centrali elettriche affidabili, flessibili, ma anche a impatto zero, per integrare la generazione da vento e sole. Partiamo dal presupposto che il gas naturale sarà inizialmente il carburante principale nello sviluppo dell’ecosistema dell’idrogeno, ma riteniamo che l’idrogeno sia tecnicamente ed economicamente possibile. Ecco perché continuiamo a sviluppare i nostri motori a gas per l’uso con idrogeno verde, sia come additivo al 10 o al 25 per cento che per il 100 per cento”, spiega Andreas Görtz, Vice President Power Generation di Rolls-Royce Power Systems.

Inoltre, le fuel cell alimentate al 100% da idrogeno verde possono svolgere un ruolo importante nell’approvvigionamento energetico futuro in combinazione con le energie rinnovabili. Nella sede centrale di Friedrichshafen, la divisione Power Systems di Rolls-Royce ha installato un dimostratore di celle a combustibile da 250 kilowatt, che verrà utilizzato per testare e presentare ai clienti i futuri sistemi energetici privi di CO2. Anche l’intero ecosistema dell’idrogeno, comprese le infrastrutture per la fornitura, la conversione, i banchi di prova e la produzione futura, viene mappato negli impianti dell’azienda, sviluppando così competenze.

Soluzioni mtu per la combustione interna di domani

Rolls-Royce Power Systems celebra il 25° anniversario dei motori mtu Serie 2000 e Serie 4000 utilizzati in tutto il mondo in applicazioni mobili e fisse.

“Non solo questi motori possono vantare una storia impressionante, ma contribuiranno anche a portare Rolls-Royce Power Systems in un futuro ancora più vincente”, afferma Andreas Schell, CEO di Rolls-Royce Power Systems. Sia la Serie 4000 che la Serie 2000 saranno certificate per funzionare con combustibili sostenibili a partire dal 2023. “I combustibili sostenibili stanno mettendo a portata di mano la mobilità e la generazione di energia a emissioni zero, anche utilizzando motori a combustione interna”, aggiunge il COO Otto Preiss. Alte prestazioni e alta affidabilità con basse emissioni sono in prima linea nel continuo lavoro di sviluppo.

In primo piano

John Deere e Rama Motori

L'ultra-trentennale sodalizio tra John Deere e Rama Motori si arricchisce del potenziamento di gamma, in ragion del 18 litri, Diesel of the year

Se il diesel inquina meno…

Vi presentiamo uno studio accurato che rilancia le quotazioni del gasolio. Transizione energetica dei Classe II, passare al gas mantenendo una quota di diesel di ultima generazione può generare meno emissioni di una consacrazione rapida dell’Lng. Il Politecnico di Milano ha studiato gli indirizzi pe...

Articoli correlati

Man Engines conferma la partnership con Princess Yachts

Man Engines e Princess Yachts confermano la loro partnership di successo. Il produttore britannico di barche a motore di lusso e Man Engines hanno concordato di estendere la loro partnership almeno fino alla fine del 2025. Durante questo periodo, Man Engines monterà tutti i modelli Princess da 65 pi...

Tessari Energia. Dal biogas al biometano. BioVerola

Questa è la tappa conclusiva della trilogia con cui vi abbiamo raccontato quella specie di “doppia pelle” che per Tessari Energia è il trattamento del gas metano e del biogas. Nell’impianto di BioVerola si incontrano tutte le competenze dello specialista padovano e la generazione va a braccetto con ...