Man PrimeServ, il marchio post-vendita di Man Energy Solutions, ha annunciato che ora offre ai suoi clienti l’opportunità di adattare i vecchi motori marini e da generazione Man 48/60 ai più moderni modelli MAN 51/60 come parte della sua nuova offerta di “aggiornamento del ciclo di vita”. L’aggiornamento consente ai clienti di preparare i motori più vecchi già in servizio per il funzionamento futuro a impatto climatico zero. I motori convertiti saranno effettivamente equivalenti tecnicamente alle unità Man 51/60 di nuova costruzione e, di conseguenza, otterranno risparmi significativi nel consumo di carburante, emissioni di CO2 ed inquinanti e aumenteranno l’affidabilità. Come ulteriore opzione, i motori appena convertiti possono essere aggiornati per il funzionamento con combustibili sintetici a un prezzo contenuto.

Stefan Eefting, Senior Vice President e Head di MAN PrimeServ Germany, ha dichiarato: “Con questo aggiornamento del ciclo di vita, offriamo ai clienti l’opportunità non solo di revisionare completamente i loro vecchi motori, ma anche di aggiornarli alla più recente tecnologia dei motori. L’aggiornamento prepara contemporaneamente i motori per il funzionamento futuro con carburanti climaticamente neutri senza dover cambiare il tipo di carburante che utilizzano in questa fase. Questo perché il tipo di motore 51/60 consente un’ulteriore conversione a carburanti alternativi, rendendolo un investimento a prova di futuro”.

Man PrimeServ per l’aggiornamento del ciclo di vita

I motori Man 48/60 (variante A o B) già in funzione e che hanno più di 80.000 ore di funzionamento, sono particolarmente adatti per un aggiornamento del ciclo di vita. Dopo l’aggiornamento, il motore diventa affidabile come un nuovo motore Man 51/60, mentre la futura conversione al funzionamento a doppia alimentazione è semplice poiché l’80% di tutte le regolazioni necessarie vengono già eseguite durante l’aggiornamento del ciclo di vita. Marcel Lodder, Sales Manager di Man PrimeServ e iniziatore del concetto di aggiornamento del ciclo di vita, ha affermato: “A seconda del design del motore, sia esso L o V, e del numero di cilindri coinvolti, un aggiornamento del ciclo di vita può essere eseguito entro 25-45 giorni – solo circa il 30% in più rispetto al tempo necessario per le grandi manutenzioni. A causa dei risparmi di carburante e olio lubrificante derivanti dall’aggiornamento e dall’eliminazione degli ‘effetti dell’invecchiamento’, ci aspettiamo che i nostri clienti vedano un ritorno sul loro investimento entro un anno e mezzo o quattro anni”.

Man Energy Solutions riferisce che i calcoli basati su un business case esemplare hanno dimostrato che l’aggiornamento di un motore 9L48/60 a un tipo 9L51/60 può far risparmiare circa 500 tonnellate di carburante e 25 tonnellate di olio lubrificante all’anno, sulla base di un tempo di funzionamento annuo di 6.000 ore a pieno carico, ottenendo così un significativo miglioramento dell’efficienza.

Oltre 100.000 ore di funzionamento

Man PrimeServ ha già completato con successo il primo aggiornamento del ciclo di vita per un cliente dell’Europa meridionale, convertendo un motore Man 18V48/60A con oltre 100.000 ore di funzionamento in una moderna unità Man 18V51/60. Infatti, PrimeServ implementerà altri cinque aggiornamenti del ciclo di vita per lo stesso cliente entro la primavera del 2023. Inoltre, un altro cliente ha recentemente ordinato un aggiornamento del ciclo di vita da un Man 9L48/60A a un tipo 9L51/60 presso una centrale elettrica su un’isola caraibica.

In primo piano

Soluzioni Liebherr al bauma 2022

Al bauma 2022 (24-30 ottobre), Liebherr offrirà ai visitatori uno spaccato del mondo dei componenti insieme agli ultimi sviluppi in macchine edili, gru, movimentazione dei materiali e miniere.

Articoli correlati

Scania al Salone di Genova

Scania espone la tecnologia per il diporto al Salone di Genova. Un altro tassello del mosaico industriale di Power Scania Solutions