Man Energy Solutions ha nuove strategie per ridurre le emissioni di CO2: ha messo in servizio un impianto di cogenerazione a gas da 51 MW a Francoforte (Oder) e ha fornito motori ME-GI per ridurre al minimo le emissioni delle navi. Questi motori hanno il potenziale per stabilire nuovi standard per le navi alimentate a Gnl che trasportano CO2 liquida.

L’impianto di cogenerazione è alimentato da cinque motori a gas Man 20V35/44G, che forniscono 51 MW di energia elettrica e 50 MW di teleriscaldamento. Inoltre, Man ha installato una caldaia ad acqua calda con una capacità di 20 MW, portando la potenza termica totale dell’impianto a 70 MW. Nonostante le continue sfide dovute alla pandemia di Covid-19 negli ultimi due anni, Man e Stadtwerke Frankfurt (Oder) sono state in grado di completare la messa in servizio nei tempi previsti. I cinque motori sono stati testati dalla metà di febbraio di quest’anno.

La nuova centrale elettrica a gas sostituisce un vecchio impianto di cogenerazione che andrà in pensione, che dal 1997 ha fornito elettricità a circa 33.000 famiglie e clienti commerciali, oltre al teleriscaldamento a circa 19.000 famiglie e aziende. In precedenza, questo impianto funzionava sia con lignite che con gas naturale, mentre il nuovo impianto fornirà alla stessa rete di distribuzione calore ed elettricità generati esclusivamente dal gas naturale più rispettoso del clima.

Motori Man per alimentare vettori di CO2 liquida

Dalian Shipbuilding Industry ha ordinato due motori a doppia alimentazione Man B&W 7S35ME-GI per la costruzione di due vettori di CO2 liquida da 7.500 metri cubi per Northern Lights, la joint venture tra Equinor, Shell e TotalEnergies. Ciascun motore ME-GI sarà dotato del sistema EcoEgr (Exhaust Gas Recirculation) di Man Energy Solutions. La consegna dei vettori di 130 metri è stata fissata per la metà del 2024. 

Northern Lights è responsabile dello sviluppo e della gestione degli impianti di trasporto e stoccaggio di CO2 nell’ambito del progetto “Longship”, il progetto di stoccaggio su vasta scala del governo norvegese. Northern Lights creerà la prima rete infrastrutturale di trasporto e stoccaggio della CO2 transfrontaliera, open source, offrendo alle aziende europee l’opportunità di immagazzinare la propria CO2 in modo sicuro e permanentemente sotterraneo.

I motori ME-GI a doppia alimentazione funzioneranno principalmente a Gnl, mentre altre tecnologie innovative, come un sistema di propulsione assistito dal vento e la lubrificazione ad aria, saranno installate per ridurre l’intensità di carbonio di circa il 34%, rispetto ai sistemi convenzionali. Le navi sono le prime del loro genere e hanno il potenziale per stabilire un nuovo standard per il trasporto di CO2 sulle rotte commerciali costiere.

Il sistema di recupero del calore Carbon Capture

In primo piano

Fpt Industrial supporta la Biennale di Venezia

Fpt Industrial conferma il proprio impegno nell’ambito della sostenibilità attraverso l’arte contemporanea diventando Sponsor Tecnico del Padiglione Italia alla 59a Esposizione Internazionale d’Arte - La Biennale di Venezia.

WM Technics: tra terra e ghiaccio

Da oltre trent’anni WM Ice Technics sviluppa e produce macchine di alta qualità per la lavorazione del ghiaccio. In tempi più recenti, sotto il marchio di WM Agri Technics, ha avviato la progettazione e costruzione di mini trattori per vigneti terrazzati

Macchine edili autonome al bauma 2022

Lo sviluppo di macchine edili autonome è attualmente tra gli obiettivi principali sia dei produttori che degli istituti di ricerca. Molti aspetti di questo argomento saranno ripresi al bauma, che si svolgerà a Monaco di Baviera dal 24 al 30 ottobre 2022.

Articoli correlati

Nautica e idrogeno

“Potenzialità e sfide per il futuro delle propulsioni green”: questo il sottotitolo del primo convegno dedicato a nautica e idrogeno che si è svolto l’8 aprile presso il Made Competence Center 4.0 nel cuore del Campus in Bovisa del Politecnico di Milano. Il resoconto completo del convegno sarà pubbl...