L’ordine per due navi per il trasporto di pesce vivo rappresenta per Man Energy Solutions l’ingresso nel segmento per il motore ad alta velocità. All’ordine del giorno due unità, 12V175D e L23/30H Mk3.

Man Energy Solutions due portapesci ad alta velocità

Man Energy Solutions si è aggiudicata l’ordine per la fornitura dei motori principali per due portapesci di nuova costruzione, attualmente in costruzione presso il cantiere navale Cemre in Turchia. La prima, una nave da 2.200 metri cubi per Seivåg Shipping AS, sarà alimentata da 2 × Man 12V175D-Mem Tier III, mentre la seconda – una nave da 8.000 metri cubi per Mowistar AS, sarà alimentata da 4 × Man 12V175D-Mem Tier III. Quest’ultima nave, con un peso morto di ~12.000 tonnellate, sarà la più grande nave ibrida a batteria per il trasporto di pesce vivo del suo genere nel mondo.

Man 175D

L’azienda ha sviluppato la gamma di motori Man 175D per integrare e completare il suo portafoglio di prodotti nel settore marittimo. In tre varianti da 12, 16 e 20 cilindri, il motore è disponibile con una potenza che va da 1.500 a 4.400 kilowatt. Questa potenza massima rende il motore il più potente motore ad alta velocità sul mercato. Il Man 175D è un motore affidabile e ad alte prestazioni che offre una maggiore operatività e bassi costi del ciclo di vita. La combustione ottimizzata del motore garantisce basse emissioni e un consumo di carburante ottimale. È stato progettato fin dall’inizio per soddisfare i requisiti attuali e futuri in materia di emissioni di gas di scarico.

Ben Andres, responsabile delle vendite motori high-speed, Man Energy Solutions ha detto: «Questo è un ordine importante che segna il nostro ingresso in un mercato entusiasmante. Il mercato dell’acquacoltura e della pesca sta attualmente vivendo una crescita significativa e fare il nostro debutto alimentando un’imbarcazione così importante, il più grande trasportatore di pesce vivo del mondo, è molto piacevole. La Norvegia è molto attenta alle emissioni, in particolare NOx e CO2, e l’ecocompatibilità del Man 175D e del suo sistema Scr prepara bene le navi all’imminente scadenza Imo 2030».

MAN L23/30H Mk3

Man ha anche condotto con successo un test di omologazione (Tat) per il nuovo motore L23/30H Mk3. A causa delle attuali restrizioni Covid-19, il Tat è stato eseguito in Corea ed è stato organizzato parzialmente in remoto. Il motore 23/30H non è una novità, il primo è arrivato sul mercato nel 1965 e ha una lunga storia di stabilità operativa. Il motore è popolare tra gli armatori e sono state prodotte ben oltre 12.000 unità nel corso della sua vita. Le applicazioni per il motore includono petroliere, portarinfuse e navi cisterna come motori ausiliari, con alcune vendite come motore principale per pescherecci da traino e centrali elettriche. Il motore è principalmente alimentato a diesel, con Gnl e bio-olio usati anche in aree ambientali speciali. La nuova variante Mk3 è un genset economico che soddisfa le normative SOx del 2020 e ha una gamma di potenza di 500 – 1800 kW. Tra le caratteristiche, presenta una maggiore potenza per cilindro, un consumo ridotto di carburante-olio, il Tbo più lungo della sua classe, un design migliorato delle bielle, un pistone in due parti per una manutenzione veloce.

In primo piano

Investimenti e premi per Deutz

Recentemente Ardan Livvey Investors ha completato l'acquisizione di una quota di minoranza di Deutz. Colonia ha anche ricevuto un premio per la comunicazione aziendale durante Conexpo 2020.
News

Articoli correlati

Volvo Penta e Zem. Sostenibili e scandinave

Volvo Penta sta espandendo le sue capacità, l'esperienza e la gamma diventando l'azionista di maggioranza del fornitore norvegese di batterie marine e soluzioni di trasmissione elettrica ZEM