Dopo la presentazione ad Agritechnica 2019 con tanto di medaglia d’oro Dlg per l’innovazione, la prima trasmissione elettrica a variazione continua al mondo con distribuzione della potenza elettromeccanica entra ufficialmente in produzione per equipaggiare, in allestimento opzionale, il top di gamma da oltre 400 cavalli della serie 8R di John Deere, sia in versione gommata che RT e RX cioè con due o quattro cingoli. 

Per la nuova eAutoPowr (questo è il nome commerciale), John Deere ha sostituito interamente i componenti idraulici con due motori elettrici brushless praticamente esenti da usura semplificando il design della trasmissione e con la possibilità di effettuare la diagnosi tecnica da remoto in tempo reale. La trasmissione elettrica è progettata in modo tale da fornire non solo la potenza di azionamento ma anche 100 kW di energia elettrica per le attrezzature esterne tramite corrente alternata trifase a frequenza variabile da 480 V.

Una prima applicazione è stata sviluppata da John Deere insieme a Joskin. Insieme alla trasmissione per assali Joskin, due assali della cisterna spandiliquami vengono azionati elettricamente e pertanto il peso della cisterna viene utilizzato per la trazione. Ciò significa maggiore trazione, meno slittamento e migliore precisione del tracking. Il trattore può offrire prestazioni ottimali con meno zavorra oppure è possibile aumentare ulteriormente la produttività grazie alla capacità di gestire attrezzature più grandi con lo stesso trattore. Con l’aiuto dell’e-Drive, la trasmissione elettrica viene attivata per evitare lo slittamento ruote. Il limite di slittamento, definibile dall’operatore, permette al sistema di assistere il trattore in maniera permanente o solo in determinate situazioni, per esempio durante gli spostamenti in salita.

Altro vantaggio della trasmissione eAutoPowr è in termini di comfort, sia in termini di minor rumore in cabina, sia in termini di fluidità, con una regolazione più precisa della velocità e un miglior comportamento di accelerazione. Poiché le velocità fino a 5 km/h sono gestite in maniera completamente elettrica, le transizioni risultano estremamente rapide e molto omogenee.

In primo piano

Fpt Industrial supporta la Biennale di Venezia

Fpt Industrial conferma il proprio impegno nell’ambito della sostenibilità attraverso l’arte contemporanea diventando Sponsor Tecnico del Padiglione Italia alla 59a Esposizione Internazionale d’Arte - La Biennale di Venezia.

WM Technics: tra terra e ghiaccio

Da oltre trent’anni WM Ice Technics sviluppa e produce macchine di alta qualità per la lavorazione del ghiaccio. In tempi più recenti, sotto il marchio di WM Agri Technics, ha avviato la progettazione e costruzione di mini trattori per vigneti terrazzati

Macchine edili autonome al bauma 2022

Lo sviluppo di macchine edili autonome è attualmente tra gli obiettivi principali sia dei produttori che degli istituti di ricerca. Molti aspetti di questo argomento saranno ripresi al bauma, che si svolgerà a Monaco di Baviera dal 24 al 30 ottobre 2022.

Articoli correlati

Valeo vince il premio Yanmar Supplier of the Year 2021

Nella valutazione annuale da parte di Yanmar Europe delle prestazioni dei fornitori, Valeo è stata premiata come Supplier of the Year 2021. Ogni primavera Yanmar valuta i primi 25 fornitori in base al valore dell’ordine per l’anno solare precedente.

Ufi Filters crea la Thermal Management Business Unit

Ufi Filters annuncia un importante ampliamento della propria organizzazione con la creazione di una nuova business unit dedicata ai sistemi di Thermal Management, che sarà operativamente flessibile e indipendente e potrà avvantaggiarsi di un team di Ricerca e Sviluppo dedicato, con base presso l’Ufi...