I più recenti dati disponibili per la valutazione del Low Carbon Fuels Standard della California hanno dimostrato che i motori diesel e le attrezzature che utilizzano biocarburanti avanzati, tra cui il biodiesel e il diesel rinnovabile, hanno fornito maggiori benefici in termini di riduzione dei gas serra rispetto all’elettrificazione e persino all’etanolo. I biocarburanti avanzati sono definiti come carburanti rinnovabili che hanno livelli di emissioni di gas serra inferiori almeno del 50 percento rispetto alle fonti tradizionali.

Gli Stati che hanno attuato programmi di riduzione delle emissioni di gas serra per il settore dei trasporti, includendo l’utilizzo di carburanti a basse emissioni di carbonio, stanno realizzando riduzioni significative delle emissioni di anidride carbonica grazie all’uso di biocarburanti avanzati, tra cui il biodiesel e il diesel rinnovabile nei motori, nei veicoli e nelle attrezzature.

biocarburanti avanzati

L’Executive Director del Diesel Technology Forum sui biocarburanti avanzati

«I leader che sono alla ricerca di strategie a breve termine, collaudate e disponibili per ridurre le emissioni di gas serra scopriranno che i motori, i veicoli e le attrezzature diesel che utilizzano miscele di biodiesel e carburanti rinnovabili stanno contribuendo ai maggiori benefici per ridurre i livelli di emissioni di gas serra», ha detto Allen Schaeffer, Executive Director del Diesel Technology Forum, un’organizzazione senza scopo di lucro che rappresenta i produttori di motori e veicoli diesel, i fornitori primari e i produttori di carburante.

 

Parlando di biodiesel con Eni…

Nei nostri articoli e nei nostri post abbiamo spesso parlato di biodiesel e biocarburanti avanzati, descrivendoli come un’importante alternativa per il futuro della mobilità, ad esempio. Qualche mese fa abbiamo pubblicato un’interessante conversazione con Giuseppe Ricci, Chief Refining & Marketing Officer di Eni, sul futuro del ciclo del diesel.

biocarburanti avanzati
La bioraffineria Eni di Porto Marghera, nel veneziano

 

Abbiamo cercato di affrontare anche le questioni delle possibili criticità legate all’uso dei biocarburanti e del loro impatto sui motori o sui componenti del motore e sul loro ciclo di vita. Qui potete leggere la prima parte dell’intervista, mentre la seconda e ultima parte è disponibile qui.

In primo piano

Articoli correlati

Unem: pronti a misurare la decarbonizzazione dei trasporti

È stata presentata ieri presso la sede dell’Unem (Unione Energie per la Mobilità) una nuova piattaforma digitale, messa a punto dal Concawe in collaborazione con Ifpen, che confronta le emissioni di CO2 delle auto e dei fuel sull’intero ciclo di vita.
News

Himoinsa riceve l’Operational Excellence Award

In Himoinsa è in corso un importante progetto industriale con l’ampliamento del centro produttivo in Spagna e l’entrata in funzione di nuovi stabilimenti che forniranno una serie di linee di produzione per nuovi prodotti.
News

Punch e l’inclusione

Politiche di inclusione: sette persone appartenenti alle categorie protette saranno avviate al lavoro all’interno di Punch Torino