bu power

Non sorprende affatto che i gruppi elettrogeni Himoinsa siano alimentati da motori Yanmar, dopo che il costruttore giapponese di motori ha annunciato già nel 2015 l’acquisizione della società globale, ma di origini spagnole, di gruppi elettrogeni. Che si tratti di una collaborazione fruttuosa o meno, dipende dalle applicazioni concrete realizzate dalle due aziende. E questa sembra piuttosto interessante, in effetti, anche perché sarebbe la prima basata sulla collaborazione diretta tra i due uffici tecnici.

Himoinsa yanmar

Ma partiamo dall’inizio. Il nuovo modello HRYW-1275 D5/6 Himoinsa, racchiuso in uno speciale container, è un gruppo elettrogeno con un serbatoio da 1.000 litri di capacità. Ha, inolte, una potenza di 1.278 e 1.305 kVA per 50 e 60 Hz rispettivamente. Perfetto per operare in continuo per lunghi periodi di tempo e in diverse applicazioni. Ad esempio, miniere, costruzioni, estrazione di petrolio, gestione eventi e porti, giusto per fare qualche esempio.

Himoinsa HRYW-1275 D5/6 con motore Yanmar, modello AY40L-ET

L’HRYW-1275 D5/6 di Himoinsa è un gruppo elettrogeno che garantisce costi operativi ridotti. Secondo il produttore, «il suo Opex è inferiore a quello offerto da altri modelli con caratteristiche e potenza simili. Il suo consumo di carburante è di 182,2 L/h al 75 percento del carico (50Hz) e 189,8 L/h al 75 percento del carico (60Hz)».

Il nuovo generatore incorpora il motore Yanmar, modello AY40L-ET, con l’esclusiva tecnologia di combustione brevettata Yanmar ‘Assign’ che garantisce il miglior consumo di carburante della sua classe per l’intero profilo di funzionamento, con un sistema di controllo meccanico altamente affidabile, riducendo notevolmente sia il rumore che le emissioni di fumo.

Himoinsa yanmar

Stretta collaborazione tra gli uffici tecnici di Yanmar e Himoinsa

Secondo il comunicato diffuso da Himoinsa, «si tratta del primo generatore per carichi pesanti con un motore Yanmar progettato in stretta collaborazione tra gli uffici tecnici di Yanmar e Himoinsa, con l’obiettivo di raggiungere i più alti livelli di qualità, robustezza e le massime prestazioni richieste per soddisfare le esigenze del mercato della generazione di energia». Himoinsa è entrata a far parte del Gruppo Yanmar nel 2015 e in questo periodo sono state intensificate le sinergie industriali e commerciali tra le due società al fine di rafforzare la loro posizione sul mercato internazionale.

In primo piano

Articoli correlati

Isotta Fraschini e il Cis

È pienamente operativo il Cis di Isotta Fraschini a Bari (Centro di innovazione e sviluppo). Un passo deciso verso il completamento del progetta IFuture

L’e-drive di Keestrack

Keestrack si è presentato a Bauma con una gamma di macchine orientate alla riduzione dell'impatto ambientale. Con un impiego intelligente dell'e-drive che prevede un grande coinvolgimento dell'utilizzatore nelle scelte di configurazione della macchina

Rolls-Royce e Semper Power stabilizzano la rete elettrica olandese

Rolls-Royce si è aggiudicata la fornitura e l’installazione di un sistema di accumulo di batterie mtu EnergyPack QG chiavi in mano alla società energetica olandese Semper Power a Vlissingen. Quando entrerà in funzione nella primavera del 2023, sarà il più grande sistema di accumulo di energia nei Pa...