Il 30 giugno scorso, nella splendida cornice di Venezia, è stato assegnato l’undicesimo premio Leonardo da Vinci al Gruppo Pedrollo. Il sindaco Luigi Brugnaro ha consegnato il premio a Giulio Pedrollo, amministratore delegato del Gruppo, che ha così commentato: “Questa giornata è particolarmente densa di significato per me e per la mia famiglia: il premio Leonardo da Vinci è, infatti, il primo riconoscimento internazionale assegnato al Gruppo Pedrollo. Viviamo una pagina importante nella nostra storia che gratifica la caparbietà delle imprese familiari nel voler trasmettere la propria eredità ed i propri valori alle future generazioni”.

Il premio, co-fondato dall’Associazione Henokiens e dallo Château du Clos Lucé, mira a promuovere l’imprenditoria familiare come modello di crescita dinamico e sostenibile, che riflette i valori dei suoi creatori.

Principi come l’attaccamento al territorio, la dedizione al lavoro, la ricerca costante dell’innovazione, l’attenzione incessante alla qualità, l’investimento crescente nella sostenibilità animano ogni giorno la nostra azione di azienda socialmente responsabile così come il nostro cammino nell’internazionalizzazione. La condivisione di questi principi si traduce in un patto generazionale che va oltre la semplice sostenibilità economica. Le aziende famigliari rappresentano lo zoccolo duro dell’economia italiana. Abbiamo una particolare resilienza. Certo, a volte il passaggio generazionale può rappresentare un problema ma, se preparato opportunamente, si trasforma in una straordinaria risorsa”, prosegue Giulio Pedrollo.

Il Gruppo Pedrollo, sviluppatosi a partire dalla Pedrollo SpA, fondata nel 1974, è cresciuto infatti fino ad includere i business complementari della Linz Electric (alternatori e saldatrici), della Gread Elettronica (elettronica e software) e della Panelli (pompe e motori sommersi). Con l’acquisizione di Superior Pump, perfezionata nel dicembre 2020 attraverso la Pedrollo Group Inc., Gruppo Pedrollo ha rafforzato la propria leadership nella tecnologia delle pompe idrauliche puntando ad una presenza diretta sul mercato nordamericano. Oggi il gruppo, che produce oltre 3 milioni di pompe, è presente con i propri prodotti in oltre 160 Paesi grazie alle 12 filiali commerciali; conta oltre 1200 dipendenti e testimonia ovunque i valori della capacità imprenditoriale italiana. 

Oltre ai valori fondamentali del premio Leonardo da Vinci, l’edizione 2022 del premio riconosce specificamente l’impegno sociale e societario di Pedrollo. L’identità stessa del gruppo, che da decenni lavora per rendere l’acqua, risorsa essenziale per il nostro pianeta, più accessibile, più pulita e meno deperibile, riflette i valori umanistici cari a Leonardo, che si impegnava costantemente per il bene comune. 

In primo piano

Soluzioni Liebherr al bauma 2022

Al bauma 2022 (24-30 ottobre), Liebherr offrirà ai visitatori uno spaccato del mondo dei componenti insieme agli ultimi sviluppi in macchine edili, gru, movimentazione dei materiali e miniere.

Articoli correlati

Shell Eco-Marathon Europe: due squadre italiane in gara

Dal 28 giugno al 6 luglio, il team H2politO del Politecnico di Torino e il Team Zero C dell’Itis Leonardo da Vinci di Carpi sono scesi in pista nel circuito di Nogaro in Francia, dove si sono tenuti gli eventi della Shell Eco-Marathon: due sfide all’insegna della mobilità sostenibile

Hydrogen Expo, appuntamento al 2023

Si è chiusa il 10 giugno l’edizione inaugurale di Hydrogen Expo, la prima fiera italiana dedicata alla filiera tecnologica per lo sviluppo dell'idrogeno. La seconda edizione si svolgerà dal 17 al 19 maggio 2023.