I generatori Himoinsa S5 sono gruppi elettrogeni a gas e diesel con motori Stage V conformi alla normativa 2016/1628/CE. Garantiscono una riduzione fino al 90% delle emissioni di componenti nocivi rispetto alla tecnologia precedente. Inoltre, per ridurre l’uso di sostanze inquinanti nelle apparecchiature elettriche o elettroniche nel mercato europeo, questi generatori sono conformi alla RoHS2, Direttiva 2011/65/UE.

Alcuni anni fa, l’Unione Europea si è posta l’obiettivo principale di limitare le emissioni di inquinanti gassosi e particolati per migliorare i livelli di inquinamento atmosferico e ambientale. Dall’inizio del 2019, l’Europa ha iniziato ad applicare la normativa 2016/1628/CE, che ha obbligato tutte le società di noleggio operanti in Europa a rinnovare la propria flotta incorporando apparecchiature con motori Stage V. Generatori che aiutano a rispettare l’ambiente riducendo significativamente sostanze come il controllo degli ossidi di azoto (NOx), del monossido di carbonio (CO), degli idrocarburi (HC), del particolato (PM) e del numero di particelle (PN).

In qualità di azienda attiva nel settore della produzione di energia e impegnata a fare tutto il possibile per rispettare l’ambiente, Himoinsa offre una gamma completa di gruppi elettrogeni diesel e gas e torri faro con motori Stage V.

Himoinsa ha progettato gruppi elettrogeni con motori Yanmar, Fpt e Scania che includono un nuovo sistema di post-trattamento per garantire una riduzione delle emissioni conforme al Regolamento UE 2016/1628 per le macchine mobili non stradali (NRMM). Ciò ha comportato un salto di qualità che garantisce una riduzione fino al 90% delle emissioni di componenti nocivi rispetto alla tecnologia precedente.

Garantendo un’ampia gamma di potenza da 9 a 550 KVA in Prp, la gamma S5 è stata progettata tenendo conto di fattori quali manutenzione, durata, consumo di carburante e costo finale della macchina per renderla uno dei prodotti più competitivi in il settore del noleggio in Europa. Uno dei componenti principali dei gruppi elettrogeni S5 sono le loro centraline, meticolosamente progettate per garantire un coordinamento sicuro ed efficiente con le centraline dei nuovi motori Stage V.

Si tratta di gruppi elettrogeni compatti che integrano tutti i sistemi di riduzione delle emissioni e il serbatoio di AdBlue in un involucro robusto e funzionale. La nuova gamma incorpora un telaio per impieghi gravosi il cui pattino di traino è stato rinforzato e include anche protezioni agli accessi per carrelli elevatori. La vaschetta raccogligocce è progettata per resistere al 100% dei liquidi del motore.

Himoinsa S5: ottimizzazione dei costi di manutenzione e di esercizio

I gruppi elettrogeni S5, principalmente quelli con potenza superiore a 80 kVA, garantiscono costi di esercizio inferiori a quelli dei gruppi elettrogeni con motori Stage IIIA, principalmente a causa di una significativa riduzione dei consumi di carburante. La maggior parte dei modelli S5 incorpora un nuovo sistema di post-trattamento per i gas che richiedono un maggiore investimento in filtri e parti di ricambio per i nuovi componenti. Tuttavia, il consumo di carburante del nuovo motore è notevolmente inferiore, il che garantisce costi operativi inferiori rispetto ai gruppi elettrogeni con motori Stage IIIA.

Parallelamente, Himoinsa ha reso i serbatoi del carburante dei gruppi elettrogeni S5 delle stesse dimensioni del serbatoio AdBlue per adattarsi al tempo di funzionamento del carburante e dell’urea, riducendo così le attività e i costi di esercizio. Il modello Hrfw 200 S5 che sarà presentato al bauma incorpora un serbatoio del carburante con una capacità di 600 litri con un’autonomia di 14 ore. Il consumo di urea in un gruppo elettrogeno S5 è circa il 10% del consumo di carburante.

In primo piano

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Isotta Fraschini e il Cis

È pienamente operativo il Cis di Isotta Fraschini a Bari (Centro di innovazione e sviluppo). Un passo deciso verso il completamento del progetta IFuture

L’e-drive di Keestrack

Keestrack si è presentato a Bauma con una gamma di macchine orientate alla riduzione dell'impatto ambientale. Con un impiego intelligente dell'e-drive che prevede un grande coinvolgimento dell'utilizzatore nelle scelte di configurazione della macchina

Rolls-Royce e Semper Power stabilizzano la rete elettrica olandese

Rolls-Royce si è aggiudicata la fornitura e l’installazione di un sistema di accumulo di batterie mtu EnergyPack QG chiavi in mano alla società energetica olandese Semper Power a Vlissingen. Quando entrerà in funzione nella primavera del 2023, sarà il più grande sistema di accumulo di energia nei Pa...