FPT Industrial

FTS Premium Line

FTS Premium Line, è scoccata l’ora della gamma di radiatori e intercooler per truck e mezzi pesanti a firma FTS. Ci troviamo ad Alba, nella Provincia Granda, evocativa di tartufo e barolo, Fenoglio e Pavese. Qui, dal 1984, è attiva FTS, che coagula sotto il proprio ombrello alcuni marchi ‘core’ dei gangli strategici della meccanica, come la sovralimentazione.

FTS Premium Line. Alle origini del marchio

Per dare un’identità a questi marchi, citiamo Honeywell-Garret, Holset e Borg Warner. Spostando il ‘cursore’ dalla zona del turbo, troviamo nomi del calibro di Behr Service, Trw, Valeo e Zf. Il big bang dell’azienda, in realtà, risale a oltre mezzo secolo fa, col nome di Ferrero (altro nome che identifica per antonomasia la città di Alba) Ferdinando. Nel 1964 comincia dunque l’attività di distribuzione e revisione di ricambi per un parco macchine che non conosce limiti applicativi: automobili, mezzi pesanti, veicoli commerciali, agricoli, applicazioni marine, movimento terra e macchine operatrici in genere. Alla Ferrero Ferdinando è affiancata nel 1974 la CRAI, azienda commerciale del settore automotive. Scalando di un ulteriore decennio, nel 1984, la Ferrero Turbo Service coagula l’esperienza delle due aziende esistenti e si aggiudica l’esclusiva per il mercato italiano del produttore di turbo KKK, meglio conosciuta come Borg Warner. Da 34 anni l’acronimo FTS identifica l’azienda di Alba.

BORG WARNER NON SIGNIFICA SOLAMENTE TURBO

FTS Premiun Line e il raffreddamento

Il varo delle attività di FTS Premium Line consente di travasare questo modus operandi in una linea di prodotto che si dedica ai radiatori e agli intercooler per camion e mezzi pesanti, senza rinnegare il family feeling, cioè quella flessibilità che consente ai piemontesi di affacciarsi su qualsiasi finestra di applicazione nell’industriale.

FTS Premium Line

Il raffreddamento costituisce una delle grandi sfide dallo Stage IIIB in avanti. E ‘avanti’, di questi tempi, significa l’immediata vigilia dello Stage V. Pressioni d’iniezione stabilmente sopra i 2.000 bar, smarrimento della miscela a opera dell’Egr, aumento dello stress a carico del pistone, richiesta di curve specifiche in costante rialzo. Di fronte a questo scenario e a una generale scarsità dello spazio nell’alloggiamento del propulsore, tra complicati castelli di post-trattamento, rinvii angolari, sistemi anti-incendio, sensori e altro ancora.

Dichiara la Direzione di FTS: «Abbiamo trasformato il modello di business di FTS, rendendo il suo operato da reattivo a proattivo ed adattivo, puntando anche ad anticipare le dinamiche del cambiamento del mercato».

I radiatori e intercooler FTS Premium Line sono integralmente di produzione italiana, e sono certificati in ogni fase del processo produttivo, dalla progettazione, ai rapporti con i fornitori fino alla spedizione.

 

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio