kubota

Fpt Industrial per la pesca d’altura. La The ‘O’ a Porto Rotondo

Una gara di pesca d’altura con l’intento di supportare la ricerca e lo studio dell’aguglia imperiale, un magnifico, ma altrettanto elusivo pesce pelagico. Fpt Industrial ha sostenuto l’organizzazione della The ‘O’ – Porto Rotondo Offshore Classic Edition ‘Powered by Fpt’ che si è svolta dal 20 al 22 agosto al largo della località sarda. La gara, organizzata dalla Fishing Division dello Yacht Club Portorotondo, ha visto darsi battaglia ben 14 imbarcazioni con circa 50 membri di equipaggio.

FPT Industrial di recente ha firmato l’accordo che ha sancito la sua partnership con la Fishing Division dello Yacht Club di Portorotondo e ha deciso di supportare in qualità di partner tecnico questa competizione di altissimo livello.

Fpt Industrial per la pesca d'altura

Fpt Industrial per la pesca d’altura: il ruolo chiave del motore

Il comunicato ufficiale ci informa che la tecnica della pesca alla traina dell’aguglia imperiale prevede lunghe ore di navigazione, durante le quali con l’ausilio dei più moderni ecoscandagli si va alla ricerca del pesce. Questa fase è interrotta, senza preavviso, dal momento dell’allamata e del combattimento. Il motore deve quindi essere in grado in primis di avere spunto e velocità per arrivare rapidamente nel campo di gara in tempo; successivamente assicurare un’andatura quanto più costante, regolare ed efficiente alle varie velocità di traina, per poi fermarsi repentinamente e seguire al meglio la fase del recupero dell’aguglia per non perdere il pesce e potergli apporre il tag satellitare legato al progetto Mediterranean Spearfish Project dell’Igfa.

I vincitori della competizione

La gara è stata vinta dall’equipaggio Velociraptor sull’imbarcazione Tiara 42, con quattro aguglie imperiali. I vincitori sono stati premiati da Sandro Onofaro, Recordman europeo di pesca in mare dalla barca e Direttore della YCPR Fishing Division, la divisione pesca dello Yacht Club Porto Rotondo.

La pesca sportiva si propone un obiettivo scientifico molto importante: le aguglie imperiali pescate sono state rilasciate in mare dopo essere state dotate di un tag satellitare in grado di monitorarne gli spostamenti.

2020-09-08T12:40:29+02:008 Settembre 2020|Categorie: EVENTI, MARINI|Tag: , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio