Fpt Industrial alle prese anche con assali e trasmissioni per camion e autobus

Tutto ha inizio dalla joint venture tra Iveco e Rockwell che coincide con l’inizio della storia degli assali Iveco. Stiamo parlando dei gloriosi anni ’70 e dovremo invece attendere il 1991 per vedere la nascita dell’anima drivetrain di Fpt Industrial a Torino. Proprio in questa città abbiamo visto l’ascesa di assali e trasmissioni per camion e autobus.

Tre linee di cambi manuali: 2850.6, 2840.6 e 2835.6, in grado di gestire coppie da 200 a 500 Nm, modulando la trasmissione in base alla coppia motrice e ai rapporti dell’applicazione. Il tutto ha origine dalla collaborazione con Interpump. La parola d’ordine è: efficienza. L’obiettivo, oltre ad avere un basso total cost of ownership ed una durata consistente, è quello di ridurre il rumore, fattore cruciale per alcune tipologie di applicazioni, come i minibus.

Per trovare una soluzione interviene la cella semi-aenecoica. Al suo interno si svolgono analisi acustiche secondo gli standard Iso, per consentire la replicabilità e la comparabilità degli spettri sonori. Si tratta di una camera di ultima generazione, dove le pareti a cuneo sono state sostituite da pannelli fonoassorbenti.

La fase di problem solving interviene quando un motore o una trasmissione manifesta una certa rumorosità e la soluzione viene da un’analisi spettrale e algoritmi specifici per individuare difetti e anomalie.

FINCANTIERI E FPT INDUSTRIAL

fpt assali e trasmissioni

Efficienza e innovazione sono sicuramente presenti

Gli assali rigidi sterzanti tollerano un carico da 3,6 a 18 tonnellate, 30 kNm di coppia frenante e supportano veicoli fino a 40 ton. I ponti sono disponibili sia con riduzione singola che con doppia riduzione e supportano un peso massimo tra 2 e 40 tonnellate e utilizzano freni a disco dal 2017, aumentando l’efficienza del 2 per cento.

La lavorazione dei fusi è stata rinnovata tra il 2017 e il 2018 ed è stata sviluppata da zero una linea automatica per la lavorazione (con centri di lavorazione di ultima generazione ispirati a concetti di industria 4.0, incluso il monitoraggio dei parametri fondamentali sul pc dell’operatore), oltre ad una nuova linea di assemblaggio (che segue i principi di golden zone material, minimum material handling, trasporti automatici).

Fpt Industrial

Nel 2017, non c’è stata soltanto l’introduzione dei freni a disco e della rivoluzione X-Way. C’è stata anche la fine della lubrificazione, con l’aggiunta di un cuscinetto per ogni ruota.
Il software X-Way è in grado di utilizzare la matrice di efficienza, calcolata secondo la procedura Acea, per determinare l’efficienza globale del veicolo.

ORLANDO E LE NOVITA’ DI FPT INDUSTRIAL

In primo piano

Articoli correlati

Wärtsilä verso la decarbonizzazione

Il report presentato da Wärtsilä anticipa che una decarbonizzazione accelerata potrebbe ridurre il costi della produzione di energia elettrica fino al 50 per cento
News