Fpt Industrial ha lanciato un nuovo motore marino per applicazioni commerciali pesanti. Il C90 170, con classe di emissioni Stage V, è stato presentato nel corso di un evento digitale, ‘Marine Virtual Experience’, che è servito anche per fare il punto sulla gamma di soluzioni destinate alla nautica commerciale e da diporto, nonché a delineare gli attuali trend di mercato e a riservare uno sguardo al futuro, con il video del concept marino Cursor X.

Altro focus dell’evento virtuale che arricchisce i contenuti della piattaforma Fpt Webcast è stata l’introduzione del sistema di raffreddamento in chiglia (keel cooling) adottato su alcuni dei motori marini presenti nel portfolio di Fpt Industrial.

C90 170 Stage V, alla scoperta del nuovo motore marino Fpt Industrial

Si tratta, per riprendere le parole di Fabio Rigon, Vice presidente Fpt Industrial Europe, di «un motore progettato per garantire prestazioni elevate e ridurre i costi di esercizio nelle applicazioni commerciali pesanti, come trasporto passeggeri o imbarcazioni da carico con attrezzature galleggianti, pescherecci a strascico e draghe». La carta d’identità descrive una potenza di 170 cavalli (125 chilowatt) a 2.000 giri, mentre la coppia massima raggiunge i 1.105 Nm a 1.000 giri. Il motore ha 6 cilindri in linea e una cilindrata di 8,7 litri. La ricerca ha riguardato innanzitutto il sistema di post-trattamento: niente urea, con la conseguente riduzione del costo d’esercizio, oltre a un ingombro inferiore e intervalli di manutenzione più lunghi. Piuttosto, ci si è concentrati sull’ottimizzazione della mappatura del motore che ha permesso di ottenere un -30 percento di emissioni.

Guarda alla sostenibilità anche il rinnovato sistema di ritenzione dell’olio che impedisce la combustione dell’olio di lubrificazione delle valvole, con il risultato di ridurre in modo sostanziale il fumo visibile.

Una gamma Stage V da 4 a 9 litri

Si amplia così una gamma, quella degli Stage V per applicazioni marine targata Fpt Industrial, che ora comprende modelli con cilindrate da 4 a 9 litri. Tra i motori già esistenti, l’N40 170, pensato per il diporto, eroga fino a 250 cavalli (184 chilowatt) a 2.800 giri. Evoluzione della famiglia Nef, l’N67 450 per applicazioni commerciali leggere e da diporto eroga 450 cavalli (330 chilowatt) a 3.000 giri ed è dotato di un sistema di raffreddamento potenziato.

Più scelta per i clienti, insomma, come ha sottolineato Guglielmo Tummarello, Industrial Marine Segment Director di Fpt. «Vogliamo essere vicini ai nostri clienti, fornendo la miglior soluzione possibile per il loro business. I prodotti marini di Fpt Industrial, compresi quelli più recenti, sono progettati e sviluppati per offrire la perfetta combinazione di prestazioni, efficienza e affidabilità», ha detto prima di analizzare i trend di un mercato il cui terreno di battaglia è attualmente «quello attorno e appena superiore ai 1.000 cavalli, sia per applicazioni commerciali leggere che per il diporto. In uno scenario del genere è fondamentale per un costruttore dare un valore aggiunto importante. L’innovazione – ha aggiunto Tummarello – avrà un ruolo fondamentale nell’evoluzione del mercato marino. Oggi, ibridizzazione e gruppi elettrogeni a velocità variabile sono ancora soluzioni di nicchia, ma presto passeranno a un livello successivo, diventando alternative reali ai sistemi tradizionali». Ma non finisce qui. Il Marine Virtual Experience ci ha permesso di vedere anche come potrebbe essere il futuro (un po’ meno prossimo) con il video del concept marino Cursor X, che vi mostriamo qui sotto.

Il keel cooling protegge il motore

Infine, dagli Stati Uniti Braden Cammauf, Head of FPT Industrial Brand Nafta, ha presentato l’innovativo keel cooling, un sistema progettato per raffreddare i motori che operano in acque sabbiose, fangose e poco profonde, che minimizza il rischio di ostruire i filtri e danneggiare le pompe di aspirazione dell’acqua di mare usata per il raffreddamento. Una soluzione adottata finora sui motori N40 250 E, N67 450 N e N67 570 Evo, in grado di trasferire efficacemente il calore tra il refrigerante e l’acqua senza che sia più necessario far circolare acqua salata nel motore, che risulta così maggiormente protetto dalla corrosione. Destinatari dell’innovazione, rimorchiatori trasportabili, pescherecci commerciali e barche da pesca anche ad altre prestazioni. Sotto, tre esempi di motori marini Fpt in configurazione keel cooling.

In primo piano

La redazione presenta DIESEL maggio 2021

È online e in distribuzione DIESEL maggio 2021. Come sempre, la redazione presenta in un breve video i contenuti di un numero particolarmente denso, in cui spaziamo dall'associazionismo all'automazione; dall'off-road ai motori marini.

Articoli correlati