Fiamm – Hitachi: le attività della joint venture prendono forma. Il primo incontro tra le due società si è svolto nei giorni scorsi in quel di Montecchio Maggiore, dove ha il suo quartier generale Fiamm. L’appuntamento fa da sigillo all’operazione, partita il 28 novembre, che ha sancito l’acquisizione del 51 per cento di Fiamm Energy Tecnology da parte di Hitachi Chemical. L’accordo, dal lato dell’azienda italiana, coltiva l’obiettivo di rafforzare gli asset strategici del gruppo e il presidio dei mercati di interesse, consolidando il proprio ruolo nel settore dell’accumulo di energia e il potenziamento delle capacità produttive. La nuova realtà industriale si avvarrà degli stabilimenti produttivi e della rete di vendita e distribuzione di Fiamm in Europa, dove la società detiene importanti quote di mercato nel settore delle batterie al piombo per l’automotive e per applicazioni industriali (il canale domestico Fiamm ha raggiunto le 830.000 batterie vendute assieme ai sistemi Start&Stop, che a fine 2016 hanno registrato un valore superiore ad 1.3 milioni di pezzi, con un aumento del 9 per cento rispetto all’anno precedente).

Nakagawasu in Italia

A presiedere l’incontro, a cui ha preso parte il personale Fiamm in arrivo da tutta Italia, è stato Misao Nakagawasu, presidente del Consiglio di amministrazione. Obiettivo dell’evento è stato quello di condividere il piano operativo di sviluppo centrato sulla crescita sostenibile attraverso la diffusione dei principi di sicurezza e rispetto e la cultura del dialogo tra le diverse divisioni aziendali. Le leve che governeranno il 2017 saranno volte a cogliere le grandi opportunità collegate all’uso di energia. Lo sviluppo delle batterie è una delle istanze fondamentali dei nostri giorni. Al centro dell’incontro ci sono stati temi come la diminuzione delle emissioni di CO2, l’attenzione per l’equilibrio professionale e personale delle Risorse Umane, il focus sull’innovazione, basati sul consolidamento delle linee guida aziendali.

Piani ambiziosi per il futuro

Cosa porterà con sé il 2017? La strategia prevede il potenziamento dei nuovi prodotti, la valorizzazione dei mercati di nicchia, la ricerca di alleanze e sinergie, la revisione di prodotti e linee di business per accelerare la crescita globale. «Ora che l’accordo con Hitachi Chemical è operativo, Fiamm è maggiormente strutturata per accogliere la sfida della globalizzazione – ha affermato Nakagawa (nella foto qui sotto) -.Vogliamo rendere il nostro marchio ancora più riconosciuto nel mondo, puntando sulla sostenibilità del lavoro per le nostre persone e sull’attenzione per l’ambiente, crescendo in modo etico ma anche determinato con le nostre soluzioni che aiutano l’innovazione».

In primo piano

Investimenti e premi per Deutz

Recentemente Ardan Livvey Investors ha completato l'acquisizione di una quota di minoranza di Deutz. Colonia ha anche ricevuto un premio per la comunicazione aziendale durante Conexpo 2020.
News

Articoli correlati

Fpt si tuffa in Slow Fish

Fpt Industrial prosegue il suo impegno verso la sostenibilità e la sua collaborazione con Slow Food, inaugurata a dicembre 2020, diventando partner ufficiale di Slow Fish 2021 – I cicli dell’acqua.