kubota

Eima 2020. La sovrapposizione con il Sima, dovuta allo spostamento di date del salone francese, che si svolgerà dall’8 al 12 novembre, aveva generato non poche perplessità tra gli addetti ai lavori riguardo le prospettive dell’Eima. La storica fiera bolognese, invece, sembra confermare il ruolo di punto di riferimento internazionale nel settore agricolo. Un ruolo che condivide, ad anni alterni, con la tedesca Agritechnica.

Eima 2020

 

La prossima Eima International si svolgerà a Bologna dall’11 al 15 novembre 2020, ma la macchina organizzativa viaggia già a pieni giri. Le iscrizioni sono aperte dal 23 settembre scorso e attualmente superano quota 1.200 le adesioni formalizzate. Il totale degli espositori potrebbe dunque essere superiore a quello della scorsa edizione.

Eima 2020, aumenta l’area espositiva con l’esordio del padiglione 37

In molti settori l’area espositiva potenzialmente impegnata è già oltre l’80 o il 90 per cento della capienza complessiva assegnata, e dopo il varo dei nuovi padiglione 28, 28 e 30 nella scorsa edizione, nel 2020 entrerà in funzione il nuovo padiglione 37 e un ulteriore spazio espositivo creato fra il palazzo dei congressi e il padiglione 19.

Eima 2020

Novità: il concorso per lo stand più bello

Tra le novità della prossima edizione, il grande rilievo dato al concorso delle novità tecniche, che avranno un evento specifico internazionale dedicato a settembre, circa due mesi prima dell’apertura della fiera.

Ci sarà poi una nuova area dimostrativa all’aperto, dedicata alle attività di informazione e divulgazione al pubblico sulle applicazioni più avanzate della meccanica agricola ed è previsto un nuovo concorso, che valuterà la qualità e l’estetica degli stand premiando quello che saprà offrire il colpo d’occhio più spettacolare.

In primo piano

La gamma Volvo Penta si amplia con le soluzioni D13

Volvo Penta ha ampliato la sua gamma marina Imo Tier III con nuove soluzioni D13, a dimostrazione dell’impegno dell’azienda a superare le migliori pratiche odierne, innovando allo stesso tempo le tecnologie future.

Tessari Energia e il biometano. REPowerEU

Asso di briscola? È la domanda che si pongono in tanti, riferita al biometano e al bio-Gnl, dopo che la Commissione Europea ha indicato il metano di origine rinnovabile, cioè derivato dalla fermentazione delle biomasse, come un tassello fondamentale del mosaico dell’indipendenza energetica. Abbiamo ...

Volkswagen Group dà il via al riciclo delle batterie

Pochi giorni fa a Salzgitter Volkswagen Group Components ha attivato il primo impianto del Gruppo per il riciclo delle batterie delle auto elettriche. L’obiettivo è il recupero industrializzato di materie prime preziose e di arrivare a un tasso di riciclo superiore al 90 per cento.

Articoli correlati

Tutti i numeri di Transpotec Logitec 2022. 25mila operatori presenti

“Siamo davvero soddisfatti del risultato raggiunto", ha commentato Paolo Pizzocaro, Exhibition Director di Transpotec Logitec. "In questi tre anni il mondo dell’autotrasporto è cambiato: sono diminuiti i padroncini a favore di realtà aggregate di media e grande dimensione. E Transpotec è riuscito, c...