Il biometano, combustibile 100% rinnovabile, totalmente made in Italy e utilizzabile esattamente come il Cng di origine fossile, ma con emissioni di CO2 pari a zero (calcolate secondo il modello “well to wheel”), su ogni veicolo attualmente alimentato a gas naturale senza necessità di modifiche motoristiche, è in grado di soddisfare molteplici esigenze di trasporto, da quello leggero a quello pesante su distanze di migliaia di km.

Una soluzione già pronta, se consideriamo gli oltre 1.500 distributori – di cui più di 100 di metano liquefatto (Lng) – che erogano già oggi per il 30% biometano, in grado di consentire al Paese di traguardare in modo immediato una mobilità eco-compatibile e di fare un importante passo in avanti verso l’indipendenza energetica.

In questa sfida epocale cui l’Italia è chiamata a rispondere, a fronte degli investimenti previsti nel Pnrr, un importante ruolo è giocato dai settori della distribuzione e delle alimentazioni a bioCng.

Grazie al recente intervento del Governo a sostegno del comparto metano uso autotrazione per rispondere al caro prezzi, intervento richiesto dallo scorso ottobre da Federmetano e dalle altre associazioni di distributori stradali di gas naturale, l’ecologicità del Cng/bioCng è tornata ad affiancarsi a una maggiore sostenibilità economica che consente attualmente ai consumatori di tornare a risparmiare.

Ecomotive Solutions insieme a Federmetano per la transizione

Le nuove tecnologie di alimentazione a bioCng, come quelle proposte da Ecomotive Solutions – realtà associata a Federmetano – determinano un’evoluzione fondamentale per la trasformazione dei veicoli, soprattutto di quelli hybrid: con kit dedicati e omologati sono stati ottenuti risultati sorprendenti, come ad esempio una resa fino a ben 36 km con un kg di metano.

I veicoli hybrid sono, per caratteristiche costruttive, ottimali per l’alimentazione a bioCng e garantiscono notevoli autonomie con un minimo ingombro dei serbatoi utilizzati.

Questi sono stati alcuni dei temi trattati nel convegno di Federmetano “Gas naturale rinnovabile: efficienza e sostenibilità nel settore dei trasporti”, che si è tenuto a Bologna il 26 maggio 2022, in occasione di Autopromotec, 29° Biennale Internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico. 

In primo piano

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Con Iveco e Nikola, la flotta del Gruppo Smet è sempre più green

Prosegue l’impegno del Gruppo Smet per la definizione di un nuovo paradigma, più sostenibile ed efficiente, nel mondo del trasporto: a breve faranno infatti il loro ingresso in flotta i veicoli elettrici Nikola Tre Bev, innovativi e altamente tecnologici, nati dalla partnership tra Iveco e Nikola Co...

127 autobus a idrogeno a Bologna

Bologna scommette sull’idrogeno lanciando uno dei più vasti progetti in tal senso in Europa, con 127 autobus fuel cell previsti in servizio entro metà 2026. È stata firmata una convenzione tra Comune di Bologna, Tper ed Srm. Si tratta di un investimento di oltre 90 milioni di euro di fondi Pnrr da p...