kubota

Dopo una pausa forzata a causa della pandemia, la serata di ingegneria e tecnologia “Nacht der Technik” a Colonia fa il suo ritorno quest’anno e in questa occasione Deutz ha aperto al pubblico il suo museo dei motori Technikum. Il museo mette in mostra più di 150 anni di storia del motore su 600 metri quadrati di spazio espositivo. Tra gli oggetti in mostra i motori originali a gas realizzati tra il 1867 e il 1876 (nella foto di apertura, il primo motore a gas atmosferico presentato da Nicolaus August Otto all’Esposizione Universale del 1867 a Parigi). I visitatori possono anche aspettarsi una mostra speciale dedicata al motore a idrogeno di Deutz, che è stato presentato nel 2021 e che, come quegli originali a gas, funziona su un ciclo a quattro tempi.

Il motore a quattro tempi è stato inventato da Nicolaus August Otto, che ha fondato l’azienda che poi è diventata Deutz AG. Il suo piccolo laboratorio nel centro storico di Colonia è diventato un’azienda globale. Oggi, Deutz è uno dei principali produttori mondiali di sistemi di azionamento innovativi e un pioniere dei sistemi di azionamento a emissioni zero per applicazioni fuoristrada.

Deutz presenterà il Nao Award 

Deutz sarà ancora una volta partner della conferenza Neuland di quest’anno, durante la quale presenterà il suo illustre premio per l’innovazione, il Nicolaus August Otto Award. Il premio si propone di riconoscere i visionari di oggi ed è dotato di un montepremi di 30.000 euro per promuovere uno spirito di invenzione, ricerca e innovazione. I precedenti vincitori del Nicolaus August Otto Award sono stati il professor Anke Kaysser-Pyzalla, presidente del consiglio di amministrazione del Centro aerospaziale tedesco (Dlr), il professor Wolfgang Reitzle, presidente del consiglio di amministrazione di Linde e presidente del consiglio di sorveglianza di Continental e il professor Günther Schuh, cattedra di ingegneria della produzione presso l’Università Rwth di Aquisgrana.

Lavorando mano nella mano con imprese, politici, investitori e accademici, la conferenza Neuland mira a trovare soluzioni per vivere in futuro nelle regioni metropolitane. Relatori tedeschi e internazionali presenteranno nuove idee per un futuro sostenibile dal punto di vista ambientale ed economico. Gli argomenti chiave della conferenza includono digitalizzazione, sostenibilità, soluzioni di trasporto, sport e cultura, energia e Smart City. Markus Müller, Chief Technology Officer di Deutz, parteciperà a una tavola rotonda sul futuro dell’economia dell’idrogeno e fornirà approfondimenti sulle tecnologie di trasmissione alternative dell’azienda, come il motore a idrogeno Tag 7.8 H2.

Deutz è pioniere dei sistemi di trasmissione a emissioni zero. La conferenza di Neuland affronta questioni su cui ci concentriamo anche noi, come l’alba della nuova era dell’economia dell’idrogeno. Riteniamo che questo sia l’ambiente ideale per presentare il nostro premio per l’innovazione”, afferma Müller.

Il congresso si svolgerà dal 28 al 29 giugno 2022 e vedrà la partecipazione di numerosi decisori e investitori del mondo del business. Oltre a Deutz, includono gli amministratori delegati di società quotate come Daimler, Deutsche Bank, Rwe e Vonovia. Tra i politici confermati c’è Volker Wissing, ministro federale del digitale e dei trasporti, insieme ad altri rappresentanti dei governi statali nazionali e federali, nonché sindaci dei comuni del Reno-Ruhr. I relatori includono anche ex atleti di spicco e decisori nel campo dello sport, come Franziska van Almsiek e Uli Hoeneß.

In primo piano

La gamma Volvo Penta si amplia con le soluzioni D13

Volvo Penta ha ampliato la sua gamma marina Imo Tier III con nuove soluzioni D13, a dimostrazione dell’impegno dell’azienda a superare le migliori pratiche odierne, innovando allo stesso tempo le tecnologie future.

Tessari Energia e il biometano. REPowerEU

Asso di briscola? È la domanda che si pongono in tanti, riferita al biometano e al bio-Gnl, dopo che la Commissione Europea ha indicato il metano di origine rinnovabile, cioè derivato dalla fermentazione delle biomasse, come un tassello fondamentale del mosaico dell’indipendenza energetica. Abbiamo ...

Volkswagen Group dà il via al riciclo delle batterie

Pochi giorni fa a Salzgitter Volkswagen Group Components ha attivato il primo impianto del Gruppo per il riciclo delle batterie delle auto elettriche. L’obiettivo è il recupero industrializzato di materie prime preziose e di arrivare a un tasso di riciclo superiore al 90 per cento.

Articoli correlati