kubota

All’Assemblea Generale Annuale di Colonia, tenutasi il 28 aprile, gli azionisti di Deutz hanno approvato la proposta del consiglio di amministrazione e di sorveglianza di pagare un dividendo di 0,15 euro per azione per il 2021. Ciò equivale a un payout superiore alla media di circa il 47% dell’utile netto, mentre nessun dividendo era stato pagato per i due anni precedenti. Poiché l’azienda intende finanziare le proprie spese in conto capitale principalmente dal capitale a sua disposizione, in futuro tornerà alla sua politica fondamentale di pagare un dividendo di circa il 30%. Un totale di circa il 50 per cento del capitale emesso dalla società con diritto di voto è stato rappresentato all’Assemblea Generale Annuale.

Il Ceo Sebastian C. Schulte ha affermato: “Il 2021 è stato un anno di successi per noi e abbiamo fatto progressi significativi. Tuttavia, il margine Ebit prima degli elementi eccezionali del 2,3 per cento è solo un primo passo indietro nella giusta direzione. Non possiamo dormire sugli allori. Se vogliamo generare un’ulteriore crescita redditizia, dobbiamo – e lo faremo – tenere i piedi ancora più a terra”.

Dietmar Voggenreiter, che dal 12 febbraio è presidente del consiglio di sorveglianza di Deutz, ha aggiunto: “Nel 2021 Deutz ha creato una solida base per una crescita sostenibile. Il team del Consiglio di amministrazione sotto il nuovo Ceo Sebastian Schulte delineerà ulteriormente la strategia e porterà avanti la trasformazione in modo redditizio. Ci rendiamo conto che i nostri azionisti hanno chiare aspettative”.

L’obiettivo dell’azienda rimane chiaro: essere il principale produttore mondiale di tecnologie di azionamento innovative e un pioniere di soluzioni a emissioni zero per applicazioni fuoristrada. Nel suo discorso, Schulte ha sottolineato che Deutz è in una buona posizione di partenza. Sono state poste le basi per un’ulteriore crescita con partnership strategiche, ulteriore internazionalizzazione, espansione continua del redditizio business dei servizi e ampliamento del portafoglio di azionamenti alternativi, già avviato.

Deutz: un 2022 molto promettente

L’inizio del 2022 è stato molto promettente per noi, nonostante lo scoppio della guerra in Ucraina e le continue difficoltà nella filiera. I nuovi ordini sono aumentati di circa il 10% rispetto al primo trimestre del 2021. Questa crescita, unita a un rapporto book-to-bill di 1,14, ci consente di guardare con fiducia ai prossimi mesi nonostante tutte le incertezze geopolitiche. Nel frattempo, il nostro margine Ebit prima degli elementi eccezionali è migliorato di 3,3 punti percentuali al 3,5 per cento, non da ultimo grazie ai risparmi sui costi che abbiamo ottenuto”, ha affermato Schulte.

Nel primo trimestre del 2022, i nuovi ordini ricevuti sono aumentati del 9,6% su base annua a 509,6 milioni di euro. Le vendite sono aumentate del 30,3% su base annua a 50.015 unità. All’interno di questo totale, le vendite di unità di motori Deutz sono aumentate del 35,1% a 43.561 unità. La controllata Torqeedo ha venduto 6.454 azionamenti elettrici per barche, il 5,2% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I ricavi sono cresciuti del 30,4% a 447,9 milioni di euro nei primi tre mesi dell’anno.

In primo piano

La gamma Volvo Penta si amplia con le soluzioni D13

Volvo Penta ha ampliato la sua gamma marina Imo Tier III con nuove soluzioni D13, a dimostrazione dell’impegno dell’azienda a superare le migliori pratiche odierne, innovando allo stesso tempo le tecnologie future.

Tessari Energia e il biometano. REPowerEU

Asso di briscola? È la domanda che si pongono in tanti, riferita al biometano e al bio-Gnl, dopo che la Commissione Europea ha indicato il metano di origine rinnovabile, cioè derivato dalla fermentazione delle biomasse, come un tassello fondamentale del mosaico dell’indipendenza energetica. Abbiamo ...

Volkswagen Group dà il via al riciclo delle batterie

Pochi giorni fa a Salzgitter Volkswagen Group Components ha attivato il primo impianto del Gruppo per il riciclo delle batterie delle auto elettriche. L’obiettivo è il recupero industrializzato di materie prime preziose e di arrivare a un tasso di riciclo superiore al 90 per cento.

Articoli correlati

Museo del motore Deutz e Nao Award

Deutz ha appena aperto al pubblico il suo museo dei motori Technikum e sarà ancora una volta partner della conferenza Neuland di quest’anno, durante la quale presenterà il suo illustre premio per l’innovazione, il Nicolaus August Otto Award
News