kubota

Cxo300: il 220 chilowatt di Cox è in produzione

Cx0300: sulle pagine di DIESEL abbiamo toccato a più riprese il tema del rilancio del diesel sotto le inusuali spoglie del motore fuoribordo. Adesso il performante 8 cilindri da 4,4 litri (AxC 84×98,5 mm) è realtà. Il fuoribordo diesel da 300 cavalli a 3.700 giri e 650 Newtonmetro, concepito all’ombra della Union Jack (nel West Sussex), è ufficialmente in produzione.

Vi riportiamo le note ufficiali.

Cxo300

Cxo300: il fuoribordo esuberante che va a gasolio

Cox Powertrain è lieta di annunciare l’inizio della produzione del Cxo300, il fuoribordo diesel da 300 cavalli. Dopo diversi anni di intenso sviluppo e test, rappresenta un’importante pietra miliare per Cox, nonché un momento decisivo per l’industria nautica.

Questo prodotto ad alta tecnologia, progettato e realizzato nel Regno Unito, sarà venduto al mercato globale. La produzione è prevista nella sede centrale di Cox Powertrain e negli impianti avanzati di assemblaggio. Inoltre, test a Shoreham, nel West Sussex, nel Regno Unito.

Il sofisticato impianto di assemblaggio vanta un sistema di produzione chiavi in mano sviluppato da QM Systems, produttore leader di sistemi di produzione e di collaudo all’avanguardia in tutti i settori industriali.

Sono stati fatti investimenti significativi per introdurre un impianto di produzione in grado di produrre fino ad un motore all’ora. Il design della linea di produzione ‘no fault forward’ elimina la possibilità di errori di assemblaggio, garantendo che ogni fuoribordo soddisfi i requisiti di Cox per i più alti standard di qualità. Questi, vengono verificati su una suite di celle di prova costruite appositamente che mettono a dura prova ogni motore prima della spedizione al cliente.

Cox ha applicato le migliori pratiche del settore in tutte le fasi del processo di progettazione, produzione e test per garantire il successo globale del motore e del marchio.

Le valutazioni di Amministratore delegato e Presidente

Vi riportiamo di seguito le parole di Tim Routsis, Ceo di Cox.

«Questa è una pietra miliare verso la quale lavoriamo da molto tempo con un’incessante attenzione alla costruzione di un business senza compromessi. Sono enormemente orgoglioso di CXO300 e del fantastico team che ha lavorato instancabilmente per renderlo una realtà.

Abbiamo un debito di gratitudine nei confronti della catena di fornitura che ha trovato il modo di mantenere il flusso dei ricambi nonostante il Covid-19 e nei confronti dei nostri distributori globali che ci sono rimasti fedeli per tutto il tempo.

Sono lieto che ora possiamo ripagare questo impegno fornendo questo rivoluzionario motore marino in volume, insieme ai livelli di supporto che ci si aspetta da un prodotto di qualità superiore».

Nel corso del suo sviluppo, il motore ha generato un notevole interesse in tutte le applicazioni dell’industria nautica, un fattore che ha contribuito alla raccolta di 92 milioni di sterline (115 milioni di dollari) di investimenti privati, finora necessari per raggiungere questo punto.

Questa è una potente testimonianza della credibilità del concetto di motore e dell’alto livello di competenza che sta dietro al suo sviluppo.

Il presidente di Cox, Charles Good, ha commentato:

«Questo porta a compimento la mia ambizione di creare un’azienda con sede nel Regno Unito per progettare e produrre motori fuoribordo diesel per soddisfare una grande necessità non soddisfatta nel mercato globale della propulsione marina».

2020-09-03T18:45:07+02:0030 Luglio 2020|Categorie: MARINI|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio