Cummins presenterà un concept truck per impieghi medi alimentato dal motore a combustione interna a idrogeno B6.7H (H2-Ice) alla fiera Iaa Transportation (20-25 settembre, Hannover). L’’installazione di prova ha una potenza nominale di 290 CV (216 kW) e dispone di un sistema di stoccaggio dell’idrogeno ad alta capacità e pressione di 700 bar. La conversione H2-Ice evidenzia l’opportunità per le applicazioni di autocarri nella gamma da 10 a 26 t di peso lordo del veicolo di funzionare con carburante a idrogeno a zero emissioni di carbonio con un’autonomia operativa potenziale fino a 500 chilometri.

Il concept truck H2-Ice in mostra all’Iaa pone Cummins all’avanguardia in questa tecnologia di motori a combustione interna in rapida evoluzione che utilizza carburante a idrogeno a zero emissioni di carbonio,” ha affermato Alison Trueblood, direttore esecutivo di Cummins – On-highway Business Europe. “Sebbene le celle a combustibile a idrogeno Cummins offrano una soluzione altamente efficace per applicazioni specifiche nel settore dei camion, i nostri motori a idrogeno possono anche aiutare ad accelerare la decarbonizzazione della flotta offrendo una base di costo inferiore utilizzando la tecnologia dei motori più familiare”.

Il progetto Cummins H2-Ice ha utilizzato un camion Mercedes-Benz Atego 4×2, un veicolo versatile e ampiamente utilizzato per il trasporto di distribuzione multi-drop. Il lavoro di conversione dell’idrogeno non compromette le prestazioni del camion, la capacità di carico o il carico utile. La perfetta sostituzione del motore diesel con il motore a idrogeno da 6,7 litri e l’integrazione con la trasmissione esistente evidenziano la capacità di H2-Ice di offrire una soluzione a zero emissioni di carbonio per le flotte basata su un costo inferiore e un percorso tecnologico più facilmente implementabile.

Il lavoro di sviluppo tecnico del concept truck H2-Ice è stato intrapreso dal team Cummins presso lo stabilimento di Gross-Gerau in Germania, in collaborazione con gli specialisti dell’ingegneria dei veicoli, il gruppo Edag.

L’introduzione di camion con motore H2-Ice a breve termine può aiutare a sviluppare l’infrastruttura del carburante a idrogeno per aprire la strada a una più ampia adozione di veicoli elettrici a celle a combustibile. In questo modo, i motori a idrogeno e le celle a combustibile sono tecnologie complementari, che lavorano insieme per portare avanti l’economia dell’idrogeno,” ha aggiunto Trueblood.

Il motore a idrogeno B6.7H con una potenza fino a 290 CV (216 kW) e una coppia massima di 1200 Nm è una piattaforma motore completamente nuova con tecnologia all’avanguardia per migliorare la densità di potenza, ridurre le perdite di attrito e migliorare l’efficienza termica. Di conseguenza, le prestazioni sono equivalenti a quelle di un motore diesel di cilindrata simile e sono compatibili con le stesse trasmissioni, trasmissioni e gruppi di raffreddamento. Un ulteriore vantaggio del B6.7H è un funzionamento significativamente più silenzioso di un diesel.

Jim Nebergall, direttore generale di Cummins – Hydrogen Engines, ha commentato: “Cummins continua a ricevere un forte interesse del mercato globale per H2-Ice. L’entusiasmo è evidente nella recente intenzione di ordinare annunci dai principali operatori autostradali statunitensi Werner Enterprises e Transport Enterprise Leasing (Tel) nonché dal produttore di trattori agricoli Versatile. Lo slancio sta crescendo per questa pratica tecnologia di decarbonizzazione e sono sicuro che questo sarà ulteriormente rafforzato all’Expo Iaa con la nostra conversione di camion H2-Ice destinata ad attirare grande attenzione”.

Motore a combustione interna a idrogeno B6.7H (H2-Ice)

Stoccaggio di idrogeno ad alta capacità

La partnership di Cummins con lo specialista di stoccaggio dell’idrogeno Nproxx ha fornito un’importante risorsa in termini di integrazione dei serbatoi di idrogeno, operando a una pressione di esercizio superiore a 700 bar per aumentare la capacità di stoccaggio del carburante. Il telaio ospita due serbatoi di carburante con una capacità totale di circa 40 kg di idrogeno, insieme a uno spazio di installazione rimanente disponibile per un serbatoio ausiliario di circa 10 kg. I serbatoi di idrogeno sono strutturalmente rinforzati con fibra di carbonio per fornire un rapporto resistenza/peso superiore. L’elevata capacità di stoccaggio del carburante, combinata con l’efficienza energetica della combustione ad iniezione diretta, consente al veicolo con motore B6.7H di offrire un’autonomia potenziale fino a 500 chilometri, sufficiente per la maggior parte dei camion di servizio medio e molto più di un camion elettrico a batteria di dimensioni comparabili.

Un modulo di controllo del carburante progettato da Cummins riunisce il punto di rifornimento del carburante a idrogeno, il filtraggio del carburante e il sistema di distribuzione del carburante in un’unica unità di facile accesso. Si stima che il riempimento del camion con idrogeno gassoso richieda solo 10 minuti. Lo sviluppo della tecnologia H2-Ice amplia il portafoglio di tecnologie senza emissioni di carbonio di Cummins, aggiungendo alle capacità dell’azienda di alimentazione a celle a combustibile a idrogeno, sistemi elettrici a batteria, propulsori a gas naturale rinnovabile, propulsori elettrici e produzione di idrogeno verde da elettrolizzatori Pem.

Piattaforme fuel-agnostic 

Il motore a idrogeno B6.7H sarà affiancato sullo stand Cummins all’ Iaa dal motore a idrogeno X15H, offrendo il potenziale per portare energia a idrogeno a zero emissioni di carbonio ai camion a lunga percorrenza fino a 44 t, con una potenza massima di 530 CV (395 kW) e un’impressionante coppia massima di 2600 Nm. Si stima che un camion per impieghi gravosi dotato di un sistema di stoccaggio del carburante a idrogeno ad alta capacità e alimentato dall’X15H offra un’autonomia operativa potenziale di oltre 1000 chilometri.

La nuova generazione di 15 litri segue il motore da 6,7 litri derivato dalla piattaforma Cummins indipendente dal carburante, offrendo il vantaggio di un’architettura a base comune e una capacità di carburante da basse a zero, con varianti avanzate di diesel, gas naturale e idrogeno.

In primo piano

Articoli correlati

Rampini presenta l’autobus a idrogeno che parla italiano

È costruito e progettato in Umbria il primo autobus a idrogeno completamente made in Italy e a produrlo è Rampini, una realtà imprenditoriale innovativa situata da ottant’anni in provincia di Perugia. La presentazione al pubblico è prevista all’interno di Next Mobility Exhibition (Fiera Milano Rho, ...