Sustainable Powertrain Tour

Le candele Goetze per gli stazionari a gas

Goetze ha sviluppato una linea di candele, destinate ai motori stazionari a gas, in grado di avere un effetto positivo sulla sostenibilità delle soluzioni di generazione di energia. Le candele Goetze (società appartenente al Gruppo Tenneco) sono state testate su motori Jenbacher della Serie 3 e della Serie 4. Le famiglie di candele sono la G6001, G6002, G6003 e la G6004.

Sul numero di dicembre di DIESEL abbiamo approfondito la questione, coinvolgendo il portavoce di Goetze all’interno della galassia Tenneco, Volker Scherer, che ha risposto ad alcune nostre domande. Per l’articolo completo vi rimandiamo a questo link.

candele Goetze

Come sono trasferiti i valori del marchio Goetze nelle candele industriali G-6001?

Oltre alle fasce elastiche per veicoli leggeri e commerciali, il marchio Goetze è anche noto a livello mondiale per le fasce elastiche per motori a grande alesaggio per applicazioni marine e le tenute meccaniche per proteggere i componenti sensibili della trasmissione da sporcizia e usura in ambienti polverosi e aggressivi come quelli dell’edilizia, delle miniere e dell’agricoltura.

I prodotti Goetze sono diventati sinonimo di affidabilità, robustezza e capacità di resistere ad applicazioni difficili, valori che ora sta trasferendo alle sue nuove candele industriali. Mentre l’industria petrolifera e dei giacimenti di gas brucia gas naturale ‘pulito’ in molti dei suoi processi a valle, la generazione di energia o di calore combinato da biogas, gas di discarica o gas di miniera deve far fronte a combustibili ‘sporchi’ e aggressivi che riducono drasticamente la durata delle candele di accensione. I materiali e il design delle nuove candele Goetze sono scelti in modo specifico per funzionare in maniera affidabile in queste condizioni avverse e fissano standard senza precedenti per quanto riguarda la durata e la robustezza meccanica.

Può fornirci alcuni esempi delle caratteristiche che rendono le candele così robuste?

L’usuale altezza dell’esagono da 22,2 millimetri è molto più alta rispetto alle precedenti candele, per fornire la massima stabilità agli strumenti di installazione. La forma dell’isolatore è ottimizzata per aumentare la robustezza meccanica della candela di accensione. Il nuovo isolatore è costruito senza nervature per migliorare il collegamento al cavo di accensione e per semplificare l’installazione.

candele Goetze

Motore Jenbacher per applicazioni stazionarie

Per resistere alle alte pressioni di combustione e alle temperature elevate dei motori odierni, utilizziamo un processo di assemblaggio a caldo per sigillare il guscio intorno all’isolatore mediante la formatura controllata del metallo. Con l’aumento delle proporzioni del guscio, il processo diventa più impegnativo, ma grazie alla nostra comprensione dei parametri chiave siamo stati in grado di applicare con successo il bloccaggio a caldo ai componenti più grandi.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU DIESEL DICEMBRE

2020-12-21T11:00:57+01:0021 Dicembre 2020|Categorie: COMPONENTI, STAZIONARI|Tag: , , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio