bu power

Bu Power Systems ha impresso il marchio Perkins all’Italia da un decennio e ancora i contorni di questa triangolazione non accennano a stingersi. Risale al mese di marzo del 2011 l’investitura a distributore ufficiale Perkins in Italia. Tre sedi, Colverde (vicino a Como), la filiale di Monastier di Treviso (vicino a Venezia) e la succursale di Imola, che si occupano della filiera, consulenza, commerciale e post-vendita.

L’anniversario di Bu Power Systems Italia e Perkins è sul lago di Como

E non poteva che essere così, dal momento che la sede di Colverde si trova a una manciata di chilometri dal capoluogo lariano. «Positivi sviluppi in termini di prodotto, distribuzione e, soprattutto, rapporti con i clienti hanno caratterizzato l’ultimo decennio. Ho avuto la fortuna di far parte di questa avventura sin dal primo giorno. In questo periodo ho acquisito una preziosa esperienza lavorativa ed ho potuto trascorrere momenti intensi e piacevoli insieme a clienti e colleghi», ha esplicitato Simone Buraschi, Amministratore Delegato BU Power Systems Italia. A Villa Geno, dal sapore tardo-neoclassico, su impronta dell’architetto Giacomo Tazzini, era presente anche Franz Focks, il Ceo di BU Power Group: «Siamo orgogliosi del nostro sviluppo in Italia e non vediamo l’ora di continuare la storia di successo. Congratulazioni a tutti i dipendenti di BU Power Systems Italia per questo anniversario e grazie per l’eccezionale collaborazione». Per l’occasione Focks ha abbandonato il tradizionale aplomb teutonico (il quartier generale di Bu Power Systems si trova in Renania Settentrionale-Vestfalia), concedendo spazio all’emozione.

La versione di Jaz Gill

A rappresentare la casa madre c’era anche Jaz Gill, “Vice President Global Sales, Marketing, Service and Aftermarket Parts”. Il suo esordio ci ha ricordato che nel 2022 ricorre anche l’anniversario del 90° compleanno di Perkins, fondata a Peterborough il 7 giugno del 1932. «Perkins è presente in Italia fin dai primissimi Anni 60. È un Paese molto importante per noi, in ragione degli Oem operanti nell’industriale, dal settore delle costruzioni, all’agricolo, alla generazione di potenza». Quindi Gill stimola il nervo pulsante della celebrazione sul Lago di Como. «Abbiamo deciso di collaborare con un partner affermato per la distribuzione. Sono più bravi loro di quanto lo siamo noi nella gestione delle politiche sul territorio. Sono supportati da noi e promuovono le operazioni globali e locali. L’Italia continuerà a essere un mercato chiave per l’azienda Perkins, quindi ci espanderemo in questo paese». Infine il capo delle vendite, del marketing e dell’assistenza di Perkins si concede una riflessione sulla difficile congiuntura e sulle comunque rosee prospettive del mercato. «Gli ultimi due anni sono stati i più impegnativi, con il Covid, la Brexit e i problemi di approvvigionamento che hanno creato uno scenario estremamente difficile. Siamo molto esposti a causa delle criticità della catena di approvvigionamento globale, e ci sono poi le questioni aperte legate all’aumento dei costi delle materie prime, dei trasporti e dell’energia. Eppure l’anno prossimo la domanda dei nostri prodotti sarà senza precedenti, mi riferisco al volume della richiesta da parte dei nostri clienti internazionali».

UNA CHIACCHIERATA DEL 2016. CON BURASCHI, MENEGHINI E SNODGRASS

Bu Power Perkins
La sponda del Lago di Como opposta a Villa Geno

In primo piano

Articoli correlati

Deutz adotta codice dei diritti umani

Deutz ha adottato un codice dei diritti umani a livello di gruppo. Documenta la strategia di tolleranza zero dello specialista della guida verso l’abuso dei diritti umani universali, inalienabili e indivisibili.

Isotta Fraschini e il Cis

È pienamente operativo il Cis di Isotta Fraschini a Bari (Centro di innovazione e sviluppo). Un passo deciso verso il completamento del progetta IFuture